Danzainfiera, Firenze balla: la kermesse aperta fino a domenica

Danzainfiera 2017 - Flash mob in centro a Firenze

Dentro e fuori le mura, per la prima volta la danza esce dalla fortezza ed arriva nelle piazze di Firenze


Dallo swing alla pizzica, dal tango alla urban dance sotto lo sguardo sorpreso e divertito dei passanti, è iniziato così Danzainfiera 2017 da oggi e fino a domenica alla Fortezza da Basso di Firenze.
Un giovedì grasso insolito per i fiorentini che hanno potuto incontrare stamani alcuni flash mob organizzati dai ballerini presenti in questi giorni a Danzainfiera trasportati dalla cooperativa Taxi 0554242 in varie piazze del capoluogo toscano come piazza dei Ciompi, piazza Strozzi, Santo Spirito e piazza della Repubblica.
Portiere aperte e via alla musica, le performance non sono passate inosservate.

Al taglio del nastro della dodicesima edizione la presidente della Commissione Sport e Cultura del Comune di Firenze, Maria Federica Giuliani: "Una grande opportunità per Firenze ed una splendida vetrina per molti giovani talenti che non devono perdere la grinta e soprattutto il sogno di poter crescere professionalmente, Danzainfiera dimostra anche questo che la danza può essere una professione. La danza unisce persone di varie età e questo è un valore aggiunto di questa discilplina che certo non è sfuggito a Firenze visto che sono tante le scuole di ballo per i più piccoli, ma non mancano le opportunità di cimentarsi anche per i più grandi". Sollecitata dal Direttore de Le Frecce Mancini sul commentare la logistica fiorentina tra Fortezza da Basso e Santa Maria Novella Giuliani ha detto "Ci troviamo in uno scrigno importante, questo è il nostro polo fieristico ed è vero, siamo molto vicini alla Stazione centrale e sarà facilmente raggiungibile anche quando sarà realizzata la Stazione Foster. L'intera città di Firenze si presta, per sua caratteristica strutturale, ad essere facilmente visitata e così come lo è la Fortezza anche i beni culturali e storici sono molto vicini a Santa Maria Novella".

Danzainfiera rappresenta per i giovani talenti l'opportunità, spesso unica, di entrare in contatto con le più grandi realtà formative italiane e straniere. La Fortezza da Basso di Firenze diventa un luogo d'incontro speciale tra le promesse della danza e i talent scout di scuole, teatri e accademie.

Nella seconda giornata della XII edizione - da giovedì 23 a domenica 26 febbraio alla Fortezza da Basso di Firenze - prende il via la programmazione dedicata a tutti i ballerini che desiderano mettere a frutto il proprio talento e sono alla ricerca di opportunità concrete per fare il salto di qualità, accedendo ai centri di formazione più prestigiosi d'Italia ed Europa.

Lavorare nella danza: le opportunità per gli aspiranti ballerini

Nel denso calendario di appuntamenti di venerdì 24, occupano un posto di primo piano le speciali audizioni del programma International Academies Open Days, con cui le migliori accademie europee sceglieranno a Firenze le promesse della danza per i loro corsi di altissimo livello. Venerdì spazio ai talent scout del Conservatorio Profesional de Danza de Valencia, in Spagna.

Al via venerdì la XIII edizione del Concorso Internazionale Expression, uno dei più importanti nel panorama europeo per numero di partecipanti, qualità e giuria; la prima giornata sarà dedicata a hip hop, danze urbane, danza fantasia e composizioni coreografiche (Pad. Le Nazioni e Basilica a partire dalle 9.00). IDA-International Dance Association, organizzatore del Concorso, mette a disposizione un ricco montepremi e tante borse di studio perperfezionarsi nellemigliori scuole di danza al mondo.

Spazio ai talenti del Musical: il Pad. Cavaniglia - Area Teatroospiterà dalle 14 Musical: il Concorso, l'evento a cura di Professione Musical in cui una giuria di qualità assegnerà ai migliori performer, cantanti e ballerini borse di studio per le più rinomate scuole di musical italiane.

Sono infinite le possibilità, in qualunque genere e stile, per farsi notare dai talent scout più importanti della danza: ogni giorno audizioni di Hip Hop, Classico, Modern Jazz, Contemporaneo, Tap Dance e tante altre, per poter studiare in ottime scuole e accademie nazionali e internazionali.

Contemporary on Stage: l'appuntamento con la scena contemporanea italiana

Non poteva mancare l'evento dedicato a creazioni coreografiche autoriali e produzioni di nuove opere contemporanee interpretate da compagnie di danza, ensemble e coreografi emergenti. In questa edizione diContemporary on Stage - in collaborazione con il free press Metro - i Partner di Danzainfiera metteranno a disposizione opportunità lavorative e di crescita professionale; tra questi, il Balletto di Siena offrirà un contratto di collaborazione a un giovane autore e Fini Dance New York inviterà alcuni progetti coreografici a esibirsi nel corso del suo Festival.

Le 3 aree tematiche

Raddoppia di volume la Baby Dance Area, lo spazio dedicato a mamme e bambini da 0 a 10 anni con una programmazione speciale di attività gratuite. I piccoli potranno divertirsi conlezioni di tammurriata, tarantella,hip hop, classica e tante altre, il Truccabimbi e l'area gioco; le mamme avranno a disposizione una stanza allattamento per prendersi cura dei bebè senza perdere di vista i più grandi. Al via gli appuntamenti ispirati al film Ballerina in cui danzare sulle note della colonna sonora e, nello stand Rainbow - a cura di Drop Company - ai laboratori sul mondo della moda e della musica dedicati alla serie tv in onda su Rai Gulp Maggie & Bianca Fashion Friends.

L'area Dance Fitness accoglierà gli amanti della perfetta forma fisica che non vogliono rinunciare al divertimento, con decine di lezioni di Zumba, Fitness Burlesque. Da provare le nuove discipline di Kravfit e Shape&Tone una vera e propria full immersion nel mondo del benessere a ritmo di danza.

Per gli appassionati di Street e Breakdance, il calendario di venerdì prevede lezioni di Locking e Popping, Urban Hip Hop Contemporary e Breakdance.

Tantissime lezioni e decine di stili

Con la rivoluzione digitale arriva l’agenda elettronica per organizzarsi la giornata perfetta a Danzainfiera. Per accedere alle aule più agevolmente basterà compilare la certificazione salute attraverso danzainfiera.it, stamparla e tenerla con sé per presentarla all’ingresso delle lezioni.
Una volta selezionate dal ricco programma le lezioni che più interessano, è possibile inserirle nell’agenda personale da creare su danzainfiera.it. A partire dalla mezzanotte del giorno della lezione è possibile prenotarsi gratuitamente alle lezioni scelte e godersi al meglio l’evento.

Offerta Trenitalia

In occasione dell’evento internazionale tra i più importanti dedicati alla danza e al ballo, dal 23 al 26 febbraio presso la Fortezza da Basso, Trenitalia ha previsto una particolare agevolazione che permette di raggiungere il capoluogo toscano usufruendo del 30% di sconto sul biglietto delle Frecce.
L’offerta “Speciale Eventi” è acquistabile esclusivamente sul sito internet di Trenitalia ed è frutto di un accordo tra la società di trasporto del Gruppo FS Italiane e Danzainfiera. Aderire alla promozione è semplice: basterà acquistare il biglietto Frecciarossa, Frecciargento o Frecciabianca per/da Firenze su trenitalia.com, selezionando il viaggio “Andata e ritorno”. Bisognerà poi scegliere il treno di andata, selezionare “vedi altre offerte” e nel menu a tendina scegliere “Speciale Eventi”. A questo punto sarà necessario inserire la voce “DANZA2017” nello spazio “Codice accordo” e selezionare “Conferma”. Medesima procedura per il viaggio di ritorno.

Lo sconto del 30% si applica per i viaggi di andata per Firenze dal 21 al 26 febbraio e per quelli di ritorno dal 23 al 27 febbraio. L’offerta è riservata ai visitatori di Danzainfiera in possesso delle ricevute di acquisto delle attività della manifestazione, che sarà necessario mostrare al personale di controlleria a bordo treno. I soci di CartaFRECCIA potranno inoltre usufruire di uno sconto esclusivo sull’acquisto del biglietto d’ingresso alla manifestazione (10 euro invece che 15).

Nel Padiglione Spadolini, l’anteprima del numero 6 di NOTE, il settimanale del Gruppo FS Italiane dedicato al trasporto regionale. Durante la presentazione, l’intervista con la ballerina Virginia Tomarchio, stella dello show Red Bull Flying Bach e vincitrice di Amici nel 2015. Presente anche la Presidente della Commissione sport e cultura del Comune di Firenze Federica Giuliani.

L’avventura del Dap Festival, il Festival Internazionale della Danza e delle Arti Visive, inizia da Danza in Fiera, la più importante vetrina nazionale del settore. Decolla in grande stile e con la curiosità della novità mondiale dal salone della Fortezza Da Basso, Firenze, da domani, venerdì 24 e fino a domenica 26 febbraio (Padiglione Spadolini, Stand P.10), il nuovo, originale ed innovativo Festival che trasformerà la Piccola Atene nella capitale mondiale della danza e di tutte le arti visive, dalla scultura alla fotografia attraverso il coinvolgimento di coreografi professionisti e di importanti partner, masterclass di ballerini, concorsi, spettacoli itineranti, performance ed eventi. Pietrasanta, con il suo rinnovato Teatro Comunale, la celebre “Versiliana” ed i luoghi d’arte, dal centro storico alla Marina, diventerà, per due settimane, dal 18 giugno al 1 luglio, lo spazio naturale dove saranno chiamati ad esprimersi coreografi, danzatori, scultori, musicisti ed artisti provenienti da ogni continente (info su www.dapfestival.it e social).

Promosso dal Comune di Pietrasanta e Fondazione Versiliana con il patrocinio della Regione Toscana, Roayl Danish Plus e Troy University (Aladama) per la direzione artistica di Adria Ferrali e le associate di New York Susan Kikuchi e Cassey Kivinick, la presentazione ufficiale a cui parteciperanno il primo cittadino, Massimo Mallegni è in programma sabato alle ore 12.00 presso il Padiglione Spadolini. La giornata del Dap Festival inizierà però prima, alle 9.30, e fino alle 11.00 (Piano Attivo, Aula 2) con l’audizione di danzacontemporanea (già sold out) con Sebastian Kloborg e Adria Ferrali durante il quale saranno assegnate alcune borse di studio per l’international College del Dap. Chiude la giornata, alle ore 19.00, il Galà con la performance del Royal Danish Theatre con una coreografia di Sebastian Kloborg (estratto della produzione DAP Festival 2017 “Before and soon after”) sulla musica di Kim Helweg. “Il Dap Festival – spiega Mallegni, primo cittadino di Pietrasanta – va a potenziare ed arricchire la nostra offerta culturale, artistica e turistica intrecciando tutte quelle che sono le anime ed i contenuti della nostra storia. La danza dialogherà con l’arte, con le sculture ma anche con la fotografia sfruttando la scenografia spontanea del nostro centro storico con le sculture di Jorgen Hausen Sorenses, protagonista con la grande mostra estiva, e della nostra Marina con il pontile ed il parco della Versiliana. Non esiste in Italia e a livello internazionale un Festival che, in due settimane, condensi tutte le espressioni delle arti visive cercando una forma alternativa e inaspettata di dialogo. Per il nostro territorio è una nuova opportunità di centralità a livello mondiale. Con questo nuovo format Pietrasanta continua ad essere terra di idee ed innovazione dove la tradizione dei nostri laboratori, l’esperienza degli artisti e le arti visive inventano nuovi linguaggi”.

Per informazioni www.comune.pietrasanta.lu.it e pagina ufficiale www.facebook.com/comunedi.pietrasanta?fref=ts

Redazione Nove da Firenze