Danni al Meyer, poi aggredisce i carabinieri

I Carabinieri sono intervenuti su segnalazione di personale sanitario


Questa notte, poco prima delle 04.00, in viale Pieraccini, presso la struttura ospedaliera Meyer, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno tratto in arresto un senegalese resosi responsabile di resistenza e violenza nei confronti dei militari e danneggiamento delle porte degli uffici della struttura ospedaliera. Si tratta di un senza fissa dimora, pregiudicato per reati contro il patrimonio e contro la persona.

I Carabinieri sono intervenuti su segnalazione di personale sanitario del Meyer che tramite 112 avvisavano di veder danneggiare oggetti pertinenti alla struttura sanitaria da parte di un soggetto maschile di origine nordafricana. Le pattuglie, arrivate sul posto, riscontravano immediatamente che vi erano quattro porte degli uffici danneggiate e notavano che all’interno di uno di questi vi era un soggetto sdraiato su di una scrivania che stava dormendo. I militari invitavano il soggetto ad allontanarsi dal luogo, ma lo stesso una volta ricomposto, si allontanava in un altro ufficio rifugiandosi dietro una scrivania.

A questo punto gli operanti lo seguivano cercando di far desistere l’uomo nella sua condotta e di uscire dalla struttura ospedaliera. L’uomo, dopo l’ennesimo invito ad allontanarsi dal luogo, si alzava in maniera repentina scagliandosi contro, dando una violenta spinta ad uno degli operanti che cadeva colpendo con la testa un armadietto metallico. Vista la situazione gli altri militari, con non poche difficoltà, hanno bloccato l’uomo il quale comunque riusciva a colpire con calci e pugni gli uomini dell’Arma. I militari riportavano lievi lesioni. Per l’uomo sono scattate le manette.

Redazione Nove da Firenze