Dada Register: sciopero e presidio dei lavoratori a Firenze

Stamani i lavoratori di Dada Register si sono astenuti dal lavoro dalle 10 alle 12


Lo sciopero segue quello del 31 gennaio ed è stato proclamato per protestare contro i licenziamento di 3 dipendenti.
Alta l'adesione dei lavoratori che hanno fatto un presidio davanti alla sede in piazza Annigoni a Firenze.

La Filcams Cgil ritiene i licenziamenti "illegittimi vista la ventennale anzianità di servizio e grande professionalità ed esperienza dei lavoratori interessati all'espulsione".

 "Questo avviene - spiega Gianni Filindassi Filcams Cgil - in un’azienda che ha i bilanci degli ultimi due anni estremamente positivi e benefit importanti: senza contare la cosa più odiosa , cioè che nel 2016 l'azienda ha effettuato solo nella sede di Firenze 15 assunzioni, molte delle quali che ricoprono ruoli e competenze che erano in grado, e che avevano ricoperto in passato, i 3 licenziati.

Ricorda il sindacato che "Il 22 febbraio c'è stato l'incontro in DTL e l'azienda è stata irremovibile: l'unica offerta sul piatto è stata l'indennizzo economico. Neanche di fronte all'offerta dei lavoratori di ricoprire qualsiasi ruolo, e soprattutto alla disponibilità di demansionarsi e ridursi lo stipendio, l'azienda ha voluto mantenergli il posto di lavoro. In questa vicenda si evidenzia tutta l'arroganza di un’azienda che nel corso degli anni ha cambiato evidentemente Dna. Ora si andrà per vie legali, a cui potrebbero seguire altre iniziative di lotta. I lavoratori impugneranno il licenziamento che ritengono ingiustificato e illegittimo, e ovviamente saranno seguiti dai nostri legali" conclude Filcams CGIL.

Redazione Nove da Firenze