Cuoio di Toscana a LINEAPELLE di Milano

Le aziende del Consorzio leader nella produzione di cuoio da suola presentano gli ultimi trend: dalle lavorazioni hi-tech a nuove soluzioni per suole ad alto comfort


 Finiture glitterate, trattamenti con olii naturali altamente selezionati, stampe concettuali, pop e floreali, laminati laserati, cuoio tinto in botte bianco dalle infinite personalizzazioni e dalle rifinizioni colorate e vintage. Sono i trend dell’estate 2019 che saranno presentati da Cuoio di Toscana, consorzio leader nella produzione di cuoio da suola con quote di mercato pari all’ 80% in Europa e al 98% in Italia, a LINEAPELLE, la più importante manifestazione di settore che si svolge a Milano dal 20 al 22 febbraio 2018.

Sarà proprio Cuoio di Toscana ad accogliere visitatori, buyers internazionali e uffici stile a Fiera Milano Rho, con la proiezione del video-racconto delle attività del Consorzio proiettato nei maxi schermi installati presso gli ingressi (Porta Sud e Porta Est). In Fiera sarà così possibile rivedere CINQUE, il cortometraggio che rievoca i diversi mondi del Made in Italy, presentato da Cuoio di Toscana alla Festa del Cinema di Roma lo scorso ottobre. Nato da un’idea di Michele Pecchioli (Aria Adv), per la regia del collettivo TO GUYS, al secolo Alessandro De Leo & Alex Avella, CINQUE annovera tra i protagonisti l’attrice Caterina Murino, il musicista Francesco Tristano e lo chef Simone Rugiati, ricostruendo un viaggio dalle atmosfere oniriche tra le diverse facce dell’alto artigianato italiano. Alle immagini del film si alterneranno frame del backstage e delle presentazioni internazionali del corto, tra cui quelle avvenute durante le edizioni di LINEAPELLE Londra e New York.

Le novità delle aziende consorziate a Cuoio di Toscana saranno invece esposte nei padiglioni 13 e 15. La tendenza è quella di incrociare procedure naturali e tecnologia in un materiale altamente performante, da coniugare sia in chiave fashion che nello sportcode. Tra le tecniche più innovative una particolare lavorazione con glitter, articoli in cuoio ingrassato con olii naturali selezionati, in grado di donare alla suola grande flessibilità e un comfort eccezionale alla scarpa, ma anche originali stampe concettuali, rifinizioni colorate vintage, cuoio tinto in botte bianco con stampe floreali, vintage, animalier e pop, laminati laserati, macchiati e con fiori. “Prosegue la ricerca per un prodotto moda dai risultati ricchi e sorprendenti. Ma c’è sempre più attenzione al processo produttivo e alla sostenibilità dell’intera filiera. Valori che ci contraddistinguono da sempre come Consorzio Cuoio di Toscana e che siamo orgogliosi di rappresentare a LINEAPELLE”, dichiara il Presidente Antonio Quirici.

Le aziende che fanno parte del brand Cuoio di Toscana sono di Santa Croce sull’Arno (Bonistalli e Stefanelli Spa) e di San Miniato, località Ponte a Egola (Gruppo Conciario CMC International Spa, Conceria Gi-Elle-Emme Spa, Cuoificio Otello, Lamonti Cuoio Spa, Conceria 3S Srl e Volpi Concerie Srl).

Cuoio di Toscana è un cuoio da suola unico ottenuto con concia lenta al vegetale, un processo antico basato sull’utilizzo di tannini naturali ricavati dal legno di castagno, mimosa e quebracho. Il marchio nasce con l’obiettivo di farsi portavoce nel mondo del distretto conciario. Per ulteriori informazioni cuoioditoscana.it

Redazione Nove da Firenze