Tuodì: mozione Pd chiede un tavolo sulla situazione occupazionale del discount

All’unanimità il Consiglio regionale approva il testo di cui è primo firmatario Stefano Baccelli. Giunta impegnata a ridimensionare effetti sociali degli esuberi annunciati


Firenze– Attivare un tavolo regionale sulla crisi aziendale di Tuodì, anche attraverso il coinvolgimento delle rappresentanze istituzionali dei territori coinvolti. Mettere in campo ogni azione possibile per ridimensionare gli effetti sociali degli esuberi preannunciati alle rappresentanze sindacali. Monitorare gli esiti del confronto previsto tra la stessa azienda e il ministero dello Sviluppo economico.

Sono questi gli impegni chiesti alla Giunta e contenuti nella mozione presentata dal gruppo Pd in Consiglio regionale, primo firmatario il presidente della commissione Ambiente Stefano Baccelli, che l’Aula ha approvato all’unanimità.

Il futuro occupazionale dei dipendenti della catena discount Tuodì appare incerto, vista la pesante situazione debitoria in cui versa l’azienda che fa capo al gruppo Dico Spa. A livello regionale è prevista la chiusura di 10 negozi ma occorre vigilare, chiede ancora la mozione, circa la tenuta complessiva della società e le possibili ulteriori chiusure di punti vendita presenti in Toscana. 

Redazione Nove da Firenze