Cresce il Mercato di Natale Weihnachtsmarkt in Santa Croce

Oltre 375.000 i visitatori dell'edizione 2017


Si chiude con un grande successo di pubblico e di consensi, la 17^ edizione del Mercato di Natale in piazza Santa Croce, eletto quest'anno dalla CNNil quinto migliore al mondo. L'emittente televisiva statunitense ha infatti stilato una classifica dei 15 migliori mercati di Natale del mondo, e ha inserito quello di Firenze al 5° posto, sottolineando tra i punti forti la proposta gastronomica, con una particolare attenzione alla bontà dello strudel.

Nei 24 giorni di mercato, dal 28 novembre al 21 dicembre, i visitatori si sono potuti immergere nella vera atmosfera natalizia, curiosare tra le bancarelle alla ricerca di originali idee regalo e addobbi natalizi fatti a mano, e gustare le numerose specialità gastronomiche presenti. Quest'anno due novità che hanno ricevuto grande apprezzamento: le mini crepes olandesi e il churros, il famoso dolce spagnolo.

Non solo, anche l'intrattenimento musicale a tema natalizio è stato il protagonista dei numerosi appuntamenti in programma durante la manifestazione: dall'esibizione del coro, il Light Gospel Choir, diretto da Letizia Dei alla musica live di Andrea e Luisella.

A dimostrare il consenso generale, non solo la soddisfazione degli oltre 50 espositori per i numerosi acquisti avvenuti durante i giorni del mercato ma anche dei commercianti della zona che hanno beneficiato del grande afflusso di pubblico arrivato in piazza.

“Siamo molo soddisfatti della riuscita di questa edizione – Spiega Riccardo Roselli, responsabile nazionale mercati Confesercenti - per la quale registriamo una presenza di visitatori che va tra i 375.000 alle 400.000 persone, un risultato che, se il tempo fosse stato migliore, sarebbe stato superiore, vista anche l'alta visibilità ricevuta dalla stampa e dalla Tv grazie all'inserimento del mercato nella classifica dei 15 migliori mercati di natale del mondo secondo la CNN.”

“Siamo contenti del risultato di quest'anno, crediamo di aver fatto un lavoro importante nella qualificazione delle merceologie e ci aspettiamo anche per i prossimi anni un risultato importante di partecipazione e di pubblico.” Conclude Adriano Ciolli, coordinatore nazionale ANVA Confesercenti.

Redazione Nove da Firenze