Rubrica — Arte & Mercato

Cortonantiquaria 2017: la serata di gala condotta da Alessandro Cecchi Paone

Sabato 26 agosto (ore 21,30) a Villa il Palazzone


Una location straordinaria per l’edizione 2017 del Premio Cortonantiquaria che quest’anno è stato assegnato, per la prima volta ad una Istituzione: la Scuola Normale Superiore di Pisa. Sabato 26 agosto alle ore 21,30 nel chiostro del Palazzone, si svolgerà la serata di gala per l’assegnazione del premio 2017.

Per facilitare l’accesso l’Amministrazione Comunale ha predisposto un servizio navetta gratuito che, a partire dalle 20 e fino alle 24, da piazzale Garibaldi nel centro di Cortona farà servizio con il Palazzone, così da favorire la partecipazione di tutti. Il Palazzone è una villa monumentale ubicata nel cono collinare di Cortona, costruita nelle prima metà del Cinquecento su progetto dell’Architetto e poeta perugino Giovan Battista caporali, discepolo del Perugino e amico del Pinturicchio, per volontà del Cardinale Silvio Passerini Vescovo di Cortona. Uno scrigno d’arte e bellezza da quasi 50 anni sede staccata della Scuola Normale Superiore di Pisa, che qui tiene nel corso di tutto l’anno, corsi di alta formazione in materie scientifiche e matematiche ma anche legate ai beni culturali .

Il premio Cortonantiquaria nasce nel 2001 ed in poche edizioni si è imposto quale il riconoscimento più prestigioso della Città di Cortona. L’idea è quella di premiare uomini e donne, ma anche Istituzioni, che con la loro storia ed esperienza abbiano rappresentato un modello ed un esempio alto del genio umano e dell’impegno vero la cultura e la sua diffusione, ed abbiano un legame speciale con la città di Cortona. Cortona, città etrusca, culla dell’arte rinascimentale e barocca (qui sono nati Luca Signorelli e Pietro Berrettini detto il Cortona) è luogo ideale per riconoscere il profondo valore del lavoro dell’uomo che sostiene l’arte e ne diventa esso stesso parte.

L’appuntamento di sabato 26 non sarà semplicemente una cerimonia di consegna del Premio Cortonantiquaria, ma ospiterà anche un evento di altissimo profilo culturale ed etico: un dibattito dal titolo “Nuovo umanesimo: verso una nuova alleanza tra arte e scienza” e che vedrà interloquire il Direttore Vincenzo Barone, lo storico della filosofia Michele Ciliberto, il maestro Carlo Boccadoro (fondatore del progetto e dell’Ensemble di Musica contemporanea “Sentieri selvaggi” e direttore artistico della stagione I Concerti della Normale), il poeta Franco Marcoaldi, coordinati da Alessandro Cecchi Paone

Redazione Nove da Firenze