Rubrica — Fiorentina

Contro il Grifone una gara complicata

Il dodicesimo uomo del Genoa è il pubblico


C'è attesa per la sfida della Fiorentina allo stadio Ferraris. Queste le valutazioni di mister Juiric alla vigilia sul valore della Fiorentina: “Come rosa sono superiori, da parte nostra approccio e mentalità saranno gli stessi. Ci saranno momenti in cui dovremo soffrire la loro abilità nel possesso palla e non solo in quello. Mi aspetto di vedere uno spirito sbarazzino, cura dei particolari, attenzione alle individualità. Apprezzo molto il lavoro di Sousa. Mi piace come mette in campo la squadra, ha una identità chiara e giocatori di qualità. Elementi come Borja Valero, Kalinic e Ilicic, quando è in giornata, sono fuoriclasse. Giocatori come Bernardeschi e Tello possono farti male. Kalinic? Lo ricordo ragazzino nell’Hajduk Spalato dove ho esordito. E’ un top-player, dà profondità, bravo spalle alla porta, pressa ed è un generoso. L’unico fuori per noi è Gentiletti, non lo rischiamo. Aspettiamo che ritrovi condizione e forma”.

Il commento nel pregara di Josip Ilicic: "Sarà una gara difficile. Proveremo a dire la nostra. Il Genoa è una squadra forte e tosta. Arriverà il tuo primo gol oggi? È sicuramente più importante il risultato finale". La lista dei convocati per la partita di Genova:

GENOA: Perin, Izzo, Burdisso, Gakpe, Pavoletti, Orban, Lazovic, Rigoni, Veloso, Rincon, Laxalt. (Lamanna, Zima, Edenilson, Cofie, Simeone, Ntcham, Ocampos, Birashi, Munoz, Pandev, Brivio, Fiamozzi).

FIORENTINA: Tatarusanu, Gonzalo, Badelj, Sanchez, Astori Kalinic, Olivera, Tello, Borja, Tomovic, Ilicic. (Lezzerini, Dragowski, De Maio, Zarate, Bernardeschi, Diks, Cristoforo, Salcedo, Chiesa, Babacar, Milic)

Redazione Nove da Firenze