Codacons attiva un call-center sui vaccini

E' il numero a pagamento 8930398 (scatto alla risposta + tariffa al minuto): rete fissa 0,12 +0,98 min.; TIM 0,16 +0,95 min.; Vodafone 0,16 +1,04 min.; Wind 0,15 +0,98 min.; H3G 0,16 +1,04 min.


Multe per i genitori che non rispettano l'obbligo di vaccinazione che pagheranno una sanzione di 500 euro e presidio a Roma il 18 luglio dalle ore 15 in Piazza delle Cinque Lune. Genitori e cittadini "freevax" si danno appuntamento nuovamente davanti al Senato per difendere la libertà di scelta vaccinale e per chiedere ancora una volta alla politica di ascoltare le motivazioni e le fondate preoccupazioni dei cittadini verso l’imposizione di 10-12 vaccini, un carico vaccinale che si configura come una vera e propria sperimentazione di massa sulla pelle dei bambini. 

Intanto il Codacons lancia anche in Toscana un servizio telefonico per aiutare le famiglie sul delicato tema dei vaccini. Da domani lunedì 17 luglio un innovativo servizio telefonico del Codacons fornirà assistenza e informazioni alle famiglie della regione in materia di vaccinazioni e nuovi obblighi introdotti dal decreto Lorenzin.

Si tratta di in forum telefonico teso a fornire una corretta informazione alle famiglie su tutto ciò che riguarda le vaccinazioni e che non viene adeguatamente spiegato dal numero verde del Ministero della salute – spiega il Codacons – Dal lunedì al venerdì dalle ore 14 alle ore 16 legali ed esperti che collaborano con la nostra associazione attraverso il numero 8930398 risponderanno ai tanti quesiti che ogni giorno ci vengono posti dalle famiglie terrorizzate dai nuovi obblighi normativi, spiegando loro i diritti che possono far valere in tema di vaccini, le forme di tutela da adottare per i propri figli e gli obblighi in capo alle Asl e agli enti locali. Attraverso tale servizio a pagamento, il Codacons potrà finanziare e sostenere le numerose iniziative legali in corso in tutta Italia a difesa delle famiglie e della corretta informazione sulle vaccinazioni – conclude l’associazione.

Le vaccinazioni devono essere obbligatorie o facoltative? Chi sostiene la non obbligatorietà, ma la libera, consapevole, scelta facoltativa, porta ad esempio numerosi Paesi europei dove non c'è l'obbligo di vaccinazione. Affermazione vera, alla quale occorre dare una semplice spiegazione: i genitori vaccinano spontaneamente i loro bambini, quindi, non c'è bisogno di obbligo vaccinale o, comunque, i livelli di incidenza delle malattie sono bassi. In Italia, nei primi mesi di quest'anno, si sono verificati 1.603 casi di morbillo, in Danimarca soltanto uno. Il pericolo, dunque, c'è e basterebbe leggersi il rapporto del World Health Organization.

Si possono prenotare direttamente da casa o recandosi al Cup della AUSL TOSCANA centro più vicino al proprio luogo di residenza le vaccinazioni. Il sistema, già in uso nelle aree fiorentina e pratese, è stato esteso anche all’area pistoiese. La vaccinazione si può prenotare tramite il Call center di Firenze: il numero da rete fissa è 840.003.003; da rete mobile199.175.955; o tramite il Telecup di Pistoia al numero 848.800.709 dal lunedì al venerdì dalle ore 7,45 alle 18,30 ed il sabato dalle ore 7,45 alle 12,30.

Redazione Nove da Firenze