Rubrica — Empoli Calcio

Chievo vs Empoli 4 – 0 . Quinta sconfitta consecutiva dell’Empoli.

fonte. gettyimages

L’Empoli a secco di risultati positivi da ben cinque gare ma soprattutto sono ancora più evidenti i problemi dell’Empoli in attacco e, se il reparto difensivo incappa in una giornata negativa, è disastro completo.


A Verona L’Empoli ha prodotto ben poco, se non quasi niente contrapponendosi al Chievo che ha dimostrato di essere una squadra di un altro livello tecnico, forte dei suoi 13 punti in più rispetto all’Empoli.

Mister Martuscello ha dato fiducia alla stessa squadra che ha subito la sconfitta dal Genoa al Castellani, davanti al proprio pubblico, che ha fischiato a gran voce a fine partita. Maran invece, sul fronte opposto, ha cambiato quattro pedine nella squadra battuta dal Milan ridando la maglia da titolare a Hetemaj, rientrato dopo la squalifica, oltre a rimpiazzare gli indisponibili Dainelli, De Guzman, Gakpé e Meggiorini con Spolli, Pellissier e Inglese.

Il Chievo, in avvio di gara, è partito subito con aggressività, tanto che Skorupski ha sventato subito due pericoli. Il primo provocato da una punizione di Birsa che ha lambito il palo, sul secondo si è dovuto superare per eliminare dall’incrocio dei pali una splendida rovesciata di Castro. L’Empoli, nonostante i pericoli, è riuscito ad organizzarsi rispondendo a botta sicura con le conclusioni di Krunic e Maccarone, impegnando non poco Sorrentino. Ma il Chievo non si lascia intimorire ed al 23’ passa in vantaggio con Inglese, artefice di una vera prodezza, che ha superato Skorupski con un bel destro al volo in diagonale su cross di Cacciatore.

L’Empoli accusa il colpo ed al minuto 37’ Castro gira al volo e Skorupski respinge grazie anche all’aiuto del palo. Poi arriva il secondo gol clivense, che nasce da un cross di Birsa sul quale si fionda Pellissier tra Costa e Bellusci riuscendo a sfiorare la palla quel tanto che gli basta per buttarla dentro. Da segnalare il forte impegno di Maccarone per un tempo intero a cui si contrappone la misera prestazione dei due centrali dell’Empoli.

Il secondo tempo si apre con un accenno di reazione dell'Empoli quando Sorrentino fa un gran volo per deviare un tiro di El Kaddouri da pochi metri. Ma è solo un’illusione: mentre Martusciello cambia inutilmente la coppia di attaccanti, la squadra affonda. Al 30’ arriva il terzo gol: Birsa va a rete inutilmente inseguito da Bellusci. Dimarco colpisce l’incrocio (35’), poi Cesar mettere la firma sulla goleada al secondo tentativo dopo che Skorupski aveva parato su Inglese.

Neanche il gran lavoro di Skorupski ha aiutato l’Empoli a contenere i danni di questo momento più negativo di sempre in attesa di Palermo vs Roma.


(primo tempo 2-0)

MARCATORI Al 22' Inglese, al 40' p.t. Pellissier; al 30' Birsa, al 44' s.t. Cesar

CHIEVO (4-3-1-2) Sorrentino; Cacciatore, Spolli, Cesar, Gobbi; Castro, Radovanovic, Hetemaj (dal 43' s.t. Depaoli); Birsa (dal 39' s.t. Kiyine); Inglese, Pellissier (dal 26' s.t. Bastien). (Seculin, Confente, Sardo, Frey, Gamberini, Pogliano, Rigoni, Izco, Ngissah). All: Maran.

Empoli (4-3-1-2) Skorupski; Laurini, Bellusci, Costa, Pasqual; Krunic, Diousse, Croce; El Kaddouri (dal 35' s.t. Marilungo); Maccarone (dal 7' s.t. Thiam), Pucciarelli (dal 14' s.t. Dimarco). (Pelagotti, Pugliesi, Vaseli, Cosic, Barba, Zambelli, Zajc, Picchi). All: Martusciello.

Arbitro: Giacomelli di Trieste.

NOTE Ammonito Diousse. Recuperi: / p.t., 3's.t. Angoli: 6-2 per l'Empoli Spettatori: 5 mila circa.

Empoli Calcio — rubrica a cura di Franca Ciari

Franca Ciari

Franca Ciari — Giornalista pubblicista di formazione classica giuridico-economica (commercialista laureata all'Università degli Studi di Siena). Vive a Empoli e si occupa di calcio dal 2008, in particolare della squadra di casa , protagonista da 30 anni della scena italiana del pallone professionistico

E-mail: francaciari@gmail.com