ChiantiBanca: i soci convocati in assemblea domenica 18 dicembre

A partire dalle 9:00 allo Stadio comunale di San Casciano in Val di Pesa. Possono partecipare tutti gli iscritti al Libro soci, mentre alla discussione e al voto solo gli iscritti da almeno 90 giorni. E’ possibile arrivare anche con pullman: per informazioni numero verde 800 265 657


Il Consiglio di Amministrazione di ChiantiBanca ha convocato l’assemblea dei soci per domenica 18 dicembre in sede ordinaria e straordinaria. Oltre all’informativa sull’andamento aziendale, verrà proposta l’approvazione del progetto di wayout che prevede lo scorporo dell’attività bancaria e il suo conferimento a una società per azioni. L’istanza di wayout era stata presentata in data 13 giugno 2016 a Banca d’Italia, in linea con quanto consentito alle banche con patrimonio superiore ai 200 milioni di euro dalla legge di riforma del Credito Cooperativo. Sulla base dei risultati delle valutazioni condotte in questi mesi, il Consiglio di Amministrazione presenterà ai soci il piano strategico di wayout volto a:

* proseguire il sentiero di crescita autonoma seguito finora con successo che ha permesso di sviluppare una banca sana, efficiente e solida;

* conservare “cuore e cervello” in Toscana evitando di dover confluire in un grande gruppo bancario con logiche operative estranee e centri decisionali lontani;

* mantenere il forte radicamento e la cooperazione con le famiglie, il tessuto produttivo e le comunità locali;

* cogliere le opportunità permesse a una s.p.a. bancaria per sviluppare una banca che sia protagonista dell’economia della Toscana.

Un percorso questo, avviato e sviluppato con grande senso di responsabilità da parte di tutte le componenti della banca: dal CdA a tutti i dipendenti. Con la certezza che sia la strada maestra per avere una banca ancora più vicina, solida e trasparente. Il progetto, se approvato, porterà tutte le attività bancarie dell’attuale Società Cooperativa ChiantiBanca Credito Cooperativo all’interno di una società per azioni denominata ChiantiBanca S.p.a. La Società Cooperativa manterrà al proprio interno le attività di carattere mutualistico e assistenziale. Si verrà a creare il Gruppo bancario ChiantiBanca nel quale la Società Cooperativa, come holding capogruppo, avrà il ruolo di guida strategica e svolgerà le attività di direzione e coordinamento. Nulla cambierà dal punto di vista dei rapporti quotidiani per soci e clienti di ChiantiBanca che, anzi, potranno contare su un partner sempre più dinamico, innovativo e affidabile.

Redazione Nove da Firenze