Chianti: tre giorni di eventi primaverili

Installazioni floreali nel casolare del film “Io ballo da sola”. Mercatale Val di Pesa si veste di vintage. Il Paese dei Balocchi nel castello di Barberino Val d’Elsa


Come per incanto, il castello di Barberino Val d’Elsa si trasforma nella città ideale dei bambini. Domenica 23 aprile è di scena “Il paese dei Balocchi”, la seconda edizione della manifestazione che ricrea nell’antico borgo le atmosfere dei tempi in cui ci si ritrovava nelle piazze e nei cortili per fare festa e stare insieme. Promossa dal Comune e organizzata dall’associazione Colleventi, l’iniziativa ha il pregio di fa convivere gioco, divertimento e cultura a misura di bambino in una cornice di grande fascino. La magia delle architetture medievali avvolge il centro storico di Barberino, pronto ad accogliere dalle ore 10 alle ore 20 una giostra di attività tra cui laboratori, animazione, passeggiate, teatro, letture di fiabe, gonfiabili, mascotte ed altre attrazioni rivolte ai bambini di tutte le età. Nel Paese dei Balocchi si gioca anche con la storia. E’ stata organizzata una visita guidata sulle tracce delle origini del castello, condotta dalla storica dell’arte Sara Innocenti in programma alle ore 15. Il punto di ritrovo è davanti alla porta senese. La visita, gratuita, durerà un’ora. I bambini devono essere accompagnati almeno da un adulto. Dalle ore 15 alle ore 19 gli animatori intratterranno i bimbi con il trucco d’arte, personaggi, animali e creature fantastiche prenderanno vita sui volti dei bambini. Ingresso libero.

I mitici anni '50 fanno ruggiscono a Mercatale Val di Pesa. La Festa dei Confetti, un'antica tradizione che la frazione di San Casciano, nel cuore della campagna fiorentina, celebra dall'immediato dopoguerra, cambia pelle per offrire a cittadini e turisti un viaggio nel tempo a ritmo di swing. E' “Vintage Collection”, la speciale occasione in cui un intero paese torna indietro di oltre mezzo secolo per rivivere il clima di rinascita, accompagnato dal piacere di stare insieme e dalla voglia di ricostruire e guardare al futuro con ottimismo e fiducia. Gonnelloni svolazzanti, ciuffi lucidi e irremovibili, cappelli coprisguardo, colori e motori accesi in una Mercatale mai vista. Si arriva in lambretta in piazza del Popolo con il fazzoletto intorno al collo, acconciature e abito alla Audrey Hepburn, e si fa festa con gli amici. In un altro angolo della piazza una coppia di giovani, appena unita in matrimonio, esulta e invita la gente del paese ad assaggiare la torta nuziale, simbolo gastronomico delle nozze, che non aspetta altro che essere condivisa. Sullo sfondo di questo immaginifico scenario dal gusto retrò Mercatale si stenterà a riconoscere nella domenica dei confetti, prevista per il 23 aprile. Piazze, circoli, negozi e spazi pubblici si animeranno sin dalla mattina con mercatini vintage, sfilate di abiti da sposa e vestiti d'epoca, trucco e acconciature vintage, mostra di auto e moto degli anni '50, dimostrazione di ballo latin swing. La manifestazione, promossa dal Comune e ChiantiBanca e organizzata dalla Pro Loco di San Casciano, offre un giornata di intrattenimento e cultura del costume in stile vintage. Ingresso libero.

Un tripudio di colori nelle installazioni artistiche realizzate con i fiori a chilometro zero. E’ Slow Flowers Italy, la manifestazione – a ingresso libero - in programma dal 29 aprile all’1 maggio, a Gaiole in Chianti, nel cuore del Chianti storico, nello stupendo casale di Podernovi della tenuta Barone Ricasoli. Una location speciale, già nota agli appassionati di cinema, essendo stata il set del film “Io ballo da sola” di Bernardo Bertolucci, con una giovanissima Liv Tayler. La colonica, adesso disabitata, riprenderà vita grazie alle installazioni floreali realizzate da creativi, professionisti e volontari, con le forniture della cooperativa agricola Flora Toscana. Al piano terra gli ambienti delle vecchie stalle saranno trasformate in scenografie verdi, sarà allestito uno spazio ricreativo per bambini, dove genitori e figli potranno giocare con i fiori, le essenze e i colori. E poi gli eventi: il 29 aprile, alle 11, si terrà una tavola rotonda sulla nuova etica ed estetica del Floral Design; il 30 aprile, dal 15 alle 19, si esibirà a Slow Flowers un duo di chitarre offerto da Alma Project. Infine, l’1 maggio si terrà un workshop di 4 ore di floral design, per realizzare composizioni floreali in perfetto stile naturale ed organico insieme a La Rosa Canina e Il Profumo dei Fiori. Il workshop è a pagamento, info e iscrizioni: slowflowerstuscany@gmail.com. Slow Flowers Italy è un progetto che nasce da un’idea di Tommaso e Tania Torrini, tirolari de La Rosa Canina, la più importante realtà italiana nel floral design, in collaborazione con la fotografa Lelia Scarfiotti. L’obiettivo della manifestazione è quello di far conoscere ad un pubblico non necessariamente di settore le nuove tendenze del floral design: composizioni con fiori di stagione e soprattutto locali, che devono sembrare il più possibile naturali. Un modo per valorizzare produttori e professionisti locali e rilanciare un settore in crisi, facendo leva sul fatto che l’Italia, e la Toscana in particolare, sono le prime mete al mondo per destination wedding. Il rispetto per l’ambiente è alla base di tutta la manifestazione: le forniture floreali per le installazioni saranno costituite da materiale recuperato dal non venduto o da eccessi di produzione. Partecipare come volontario: l’evento prende forma grazie al lavoro di tanti volontari che offrono la loro disponibilità: dal 26 al 28 aprile lavoreranno alle installazioni, alla pulizia e raccolta di materiali. Il 2 maggio sarà il giorno dello smaltimento delle installazioni. Ogni contributo sarà ben accolto.

Redazione Nove da Firenze