Che succede alle Terme di Petriolo?

Proseguono gli accertamenti nello stabilimento termale


MONTICIANO (Siena) Proseguono gli accertamenti alle Terme di Petriolo, in località Petriolo a Monticiano, in provincia di Siena. Le analisi disposte oggi dallo stabilimento - chiuso da giovedì in via precauzionale al presentarsi del fenomeno - dimostrano una consistente diminuzione della percentuale di ferro rispetto alle analisi fatte ieri. Nessun pericolo è mai stato riscontrato per la salute degli ospiti dello stabilimento, chiuso al pubblico quando si è presentato il fenomeno ieri mattina, giovedì 8 marzo. Nell’interesse generale delle terme e per la massima tutela degli ospiti e dei dipendenti dello stabilimento, sono immediatamente scattate tutte le forme di autocontrollo e di salvaguardia degli impianti termali e curativi. Le attività di controllo e le ispezioni volute dallo stabilimento senese non si fermano per fare luce su un fenomeno le cui cause scatenanti sono ancora tutte da stabilire.

In merito al fenomeno che si sta verificando a Bagni di Petriolo, interviene anche l'Associazione Amici dei Bagni di Petriolo, per chiarire, in quanto voci, articoli, post, ma anche insinuazioni stanno facendo confusione: "L'acqua non è balneabile; la sostanza risulta oleosa, coriacea e persistente; la sostanza non ha odore particolare; il fenomeno, dopo aumenti preoccupanti, ora sta diminuendo; non sappiamo quanto sia inquinante; di tutto questo c'è un monitoraggio continuo; le analisi sono in corso; non si sanno e non si ipotizzano cause; abbiamo subito avvisato tutti, autorità competenti comprese; non abbiamo emesso comunicati stampa prima di questo; non celiamo e non nasconderemo alcuna informazione riguardante il fenomeno".

Redazione Nove da Firenze