Centro storico via Palazzuolo: recupero ex Banco dei Pegni

Sono in corso i lavori su piazza San Paolino per il recupero e trasformazione dell'ex Monte di Pietà


La riqualificazione di via Palazzuolo, l'ombra sinistra di Santa Maria Novella rispetto alla ridente Borgo Ognissanti, sembra essere partita.
  Con l'avvio del recupero dell'ex Convento di San Paolino è arrivata la Porta Telematica di via Santa Lucia che ha accompagnato l'inversione di marcia dell'ultimo tratto della strada che oggi riceve traffico in ingresso per poi indirizzarlo in via Maso Finiguerra.

La riqualificazione dell'ex Banco dei Pegni è accompagnata da altri recuperi importanti che si stanno attuando sugli immobili della zona dal Cinema, poi Bingo di piazza Ottaviani fino presso la Discoteca, mentre resta una incognita il futuro del Cinema Fulgor e del retro del Museo Novecento.

Mentre proseguono le segnalazioni da parte dei residenti per quanto concerne la vivibilità della zona tra i vari episodi portati all'attenzione delle forze dell'ordine si guarda con malcelato ottimismo ai recuperi architettonici che, nelle promesse, dovrebbero portare un restyling dell'intera strada.

Ad intervenire politicamente sul recupero in corso nelle scorse settimane è stato il consigliere Tommaso Grassi con una interrogazione urgente nella quale domanda al sindaco "Se sia a conoscenza che l'immobile sarebbe stato venduto e chi sia il detentore attuale della concessione edilizia e se siano state proposte modifiche al progetto" inoltre "se il progetto preveda l'abbattimento di alcune piante presenti all'interno della struttura" e "se i lavori prevedano interferenze con le aree ed edifici confinanti". 

Redazione Nove da Firenze