Centro storico, migliaia di prodotti abusivi in negozio

Da maggio 25mila gli oggetti confiscati dalla Polizia Municipale in cinque interventi mirati


Migliaia di articoli destinati al commercio abusivo in centro, multe e una denuncia per il gestore dell'attività, questo il bilancio dell'ennesimo controllo, il quinto da metà maggio, effettuato dalla Polizia Municipale nell'ambito dell'operazione che punta a colpire i centri di rifornimento del commercio illegale a Firenze. Ieri pomeriggio gli agenti del Reparto Sicurezza Urbana sono intervenuti in un'attività commerciale in via Guelfa sequestrando oltre 3.600 articoli destinati al commercio abusivo in centro. Anche in questo caso il negozio è stato individuato grazie a indagini e appostamenti degli agenti.

Tra gli articoli sequestrati sono stati rinvenute anche numerose merci (nello specifico aste per selfie e adattatori elettrici) che, secondo il sistema di allerta della Comunità Europea denominato RAPEX per la tutela della salute e dell'incolumità dei consumatori, dovevano essere ritirati dal commercio poiché ritenuti pericolosi per la salute degli utilizzatori. Il rivenditore è stato quindi denunciato per la messa in vendita di questo materiale pericoloso, oltre ad essere stato multato per ulteriori violazioni al Codice del Consumatore.


"Anche questo intervento, come gli altri delle settimane precedenti, rientra nell'ambito dell'operazione messa in campo contro il commercio abusivo che vuole colpire oltre ai venditori abusivi anche i centri di rifornimento -commenta l'assessore alla sicurezza urbana e Polizia Municipale Federico Gianassi -. Complessivamente in questi controlli mirati sono stati sequestrati quasi 25mila articoli. Un risultato importante che testimonia, insieme agli interventi in strada e nei mercati, l'impegno della Polizia Municipale e dell'Amministrazione nella lotta all'abusivismo commerciale".

Redazione Nove da Firenze