Carnevale a Firenze: tutti gli eventi in programma

Giovedì corteo in Oltrarno. Domenica 11 febbraio dalle 14 in piazza dell'Isolotto, dalle 15,30 nel Parco di Villa Vogel. Laboratori per maschere d’artista al Museo Novecento e per il giovedì "grasso" a Prato. A Vaiano festa in maschera per sostenere i lavori al Museo della Badia. Due giorni di spettacoli, musica , animazione e giochi per bambini a Livorno


Firenze, 6 febbraio 2018- Febbraio, tempo di carnevale. Giovedì Grasso, 8 febbraio, ci sarà l'ormai tradizionale corteo di Carnevale dell'Oltrarno, organizzato dall'Associazione Amici del Nidiaci in Oltrarno Onlus. L'appuntamento è alle ore 16.30 in Via della Chiesa, poi si svolgerà il corteo nel rione con arrivo al giardino Nidiaci in Via d'Ardiglione. Ricca merenda organizzata dall'Associazione Amici del Nidiaci in Oltrarno Onlus

Domenica 11 febbraio si svolge il Carnevale per la Pace al Quartiere 4 con costumi popolari della tradizione fiorentina e toscana o con quelli dei popoli dal mondo. Ritrovo e preparazioni in piazza dell'Isolotto dalle ore 14, corteo per le strade del quartiere e giochi nel Parco di Villa Vogel. Al corteo parteciperanno gli Sbandieratori “Città di Firenze” e la “Sciacchettrà street band”. Alle 15,30 al Parco di Villa Vogel giochi per bambini, balli da tutto il mondo, pani di vari paesi e culture, spettacolo dei bambini delle scuole.

In occasione del weekend di Carnevale, i Musei Civici Fiorentini e l’Associazione MUS.E propongono ai bambini e alle loro famiglie l’occasione per dare vita alle proprie fantasie ed elaborare un travestimento originale. Basta portare con sé un vecchio lenzuolo (o comunque un telo bianco di almeno 1,5 m x 1,5 m.) e il gioco è fatto: l'appuntamento è fissato per domenica 11 febbraio alle 11, al Museo Novecento, con il workshop “Carnevale d’artista dedicato alle famiglie con ragazzi dai 6 ai 12 anni. Grandi e piccini che sognano il loro costume ideale ma non hanno ancora dato le giuste sembianze ai personaggi che hanno in mente, potranno prendere ispirazione dall’arte e dagli artisti cimentandosi nella realizzazione di un travestimento unico.
 Sulla scia dei grandi artisti del Novecento, capaci di interpretare il proprio ruolo di artisti in senso “totale” e di vivere la propria creatività in forma trasversale, ciascun partecipante potrà ispirarsi alle opere del museo per la creazione del proprio travestimento realizzando il proprio costume, la propria maschera o il proprio trucco: le frammentate linee futuriste, gli sgargianti colori pop, le forme luminose o specchianti saranno così il via per l’elaborazione di una vera e propria “opera vivente” che potrà poi, fuori dal museo, prendere parte alle grandi parate carnevalesche.

 L’attività è realizzata grazie a GIOTTO, love brand di F.I.L.A. Fabbrica Italiana Lapis ed Affini. Per informazioni e prenotazioni
Tel. 055-2768224 055-2768558
 Mail info@muse.comune.fi.it.

L'Associazione culturale “EcoRinascimento” invita a partecipare al "CARNEVALE ECORINASCIMENTALE AL PARCO PAZZAGLI", che si terrà nel Parco Enzo Pazzagli, Via Sant’Andrea a Rovezzano 5, Firenze. Saranno esposte le  "Maschere singole" gentilmente concesse dalla Fondazione Carnevale di Viareggio. La costruzione di queste vere e proprie opere d'arte è lunga e complessa: nascono da un'idea ironica che diventa una scultura in creta, poi uno stampo in gesso nel quale viene stesa carta di giornale ed acqua mista a farina come collante, i pittori con i colori le fanno vivere, ed in ultimo lo smalto protettivo per le intemperie. L'ingresso sarà a offerta minima di 5€ a persona, come raccolta fondi per l'Associazione.Ingresso gratuito invece per coloro che indosseranno costumi realizzati con materiali riciclati. Per promuovere l’importanza del “Riciclo”, della “Creatività” e del “Lavoro Manuale”, coloro che indosseranno un costume realizzato con materiali riciclati, potranno partecipare ad un concorso e sarà premiata la maschera più originale. Inoltre ingresso gratuito per i diversamente abili. Durante il Carnevale ci sarà Animazione, Baby dance, Truccabimbi

Il primo appuntamento del 2018 interamente dedicato ai piccoli fiorentini e ai loro genitori ad Hard Rock Cafe Firenze, è Carnival Brunch, sabato 10 febbraio dalle 9.15 alle 11.15. Bambini e genitori, piccoli e grandi rockers, teneri Stenterelli, giovani Arlecchini, maghi e principesse, supereroi e pirati, mascherati o no, possono gustare la colazione dolce e salata divertendosi a creare la propria maschera nel laboratorio allestito all’interno del Cafe a cura di Borntolife.it, magari la stessa con cui parteciperanno alla sfilata di mascherine in programma alle 10.00. Per tutti, i gadget ricordo dell’allegra mattinata donati ai bambini dallo storico negozio di giocattoli Dreoni, a Firenze dal 1923, perché giocando non s’invecchia mai. L’immancabile brunch americano, salato, è disponibile anche in versione italiana, dolce, ricco di prelibati snack che incontrano le esigenze degli adulti e dei più piccini. I posti sono limitati, è importante prenotare in anticipo, telefonando allo 055277841 oppure scrivendo a florence_sales2@hardrock.com.

Laboratori, giochi, feste a tema: sono tantissime le iniziative che ruotano intorno al BacoGigi” del CENTRO*Empoli coop.fi, l’innovativa area multimediale per bambini - tra le più estese in Italia all’interno di un centro commerciale - a cura di Unicoop Firenze, che permette ai più piccoli di giocare interagendo con la proiezione delle animazioni da essi disegnate. Un teatrino a forma di mela bianca e rossa, con un bruco verde, situato all’interno dell’enorme parco giochi gratuito per bambini di 300 mq interni e esterni, che si sviluppa tra giochi in legno, scivoli e vari divertimenti, inaugurato lo scorso ottobre. Tra gli eventi in programma, per Martedì Grasso, il 13 febbraio si terrà Bacogigi in mascherauna festa di Carnevale aperta a tutti e a ingresso libero. Durante il pomeriggio i piccoli protagonisti impareranno a conoscere le maschere tradizionali del Carnevale: Arlecchino, Pulcinella, Pantalone, Brighella prenderanno vita coinvolgendo tutti in un’esperienza fatta di costumi, giochi e drammatizzazioni in tema. Il "Bacogigi in Maschera" avrà luogo nella stessa giornata anche nei centri Coop.fi di Sesto Fiorentino, Montecatini, Lastra a Signa e Arezzo. Il primo BacoGigi multimediale è basato sulla tesi di laurea sperimentale in Interior design di Fosco Gramigni e Matteo Iardella, due studenti di Istituto Europeo di Design di Firenze, grazie alla collaborazione tra IED Firenze e Unicoop, e realizzato da Studio ARCABI Associates; dedicato ad un target di bambini principalmente tra i quattro e i dodici anni, il progetto si compone da una struttura esterna, ispirata alla “mela mangiata dal bruco”, ed una struttura interna, che ricorda “un torsolo di mela”, in corian: dal torsolo di mela sbuca fuori il “BacoGigi”, una stanza multimediale interattiva in cui i bambini colorano dei disegni di animali, li scansionano dalla testa del baco, e ci giocano in un paesaggio animato. L’iniziativa e tante altre attività multidisciplinari che si tengono continuativamente durante tutto l’anno presso lo Spazio Gioco BacoGigi, posto al secondo piano del CENTRO*Empoli coop.fi (via Raffaello Sanzio n.199),fanno parte del progetto di ricerca “Officine a Colori”, a cura dell’Associazione La Via dei Colori Onlus. I laboratori, che si svolgono tutti i mercoledì e venerdì dalle 16 alle 19 e la domenica dalle 15 alle 18, prevedono insieme ai piccoli, la partecipazione di genitori, nonni e accompagnatori. L’obiettivo delle attività proposte è essenzialmente quello di favorire lo sviluppo e il rafforzamento delle competenze emotive, cognitive e sociali del bambino, promuovere la conoscenza dei propri diritti inalienabili, migliorando la capacità resiliente dei bambini. Il filo conduttore dei Laboratori è sempre collegato ad un episodio storico o contemporaneo come gli “accadde oggi” o a libri e film noti e amati dai più piccoli. Questo permette quindi agli operatori, di stimolare la curiosità dei bambini e contemporaneamente di insegnare loro qualcosa di nuovo e d’importante per la sua crescita sociale. Gli adulti accompagnatori nel frattempo, ritrovandosi spesso nel racconto dell’argomento del giorno, potranno sentirsi coinvolti nelle attività e liberi di interagire. Non si parla quindi della classica animazione o di un’attività di intrattenimento fine a sè stesso, né tanto meno di un “parcheggio” per i più piccoli, ma di un vero a proprio “spazio gioco” condiviso da adulti e bambini dove insieme agli operatori che fungono da collante, si possa recuperare la bellezza dello stare insieme e giocare in modo sano e partecipato. Lo strumento principale è quindi il gioco, nel senso più ampio del termine e nelle forme più svariate, con tutta la serietà che si riconosce a questa attività umana. La Via dei Colori Onlus, punto di riferimento in Italia per minori e minoranze vittime di maltrattamenti in strutture scolastiche e assistenziali, collabora da tempo nei vari centri di Unicoop Firenze (Montecatini, Lastra a Signa, Cascina, Sesto Fiorentino e Arezzo), attraverso il progetto di ricerca denominato “Officine a Colori”. 

"Laboratori straordinari...in occasioni speciali": è questo il titolo del ciclo di laboratori organizzati dalla Sezione Ragazzi e Bambini della Biblioteca Lazzerini di Prato per festeggiare insieme occasioni veramente speciali: quattro appuntamenti da non perdere, per i bambini fino a 10 anni, con i laboratori a cura dell'Associazione Arte Mia. Si comincia l'8 febbraio, giovedì "grasso", alle 16.30, con un laboratorio di Carnevale per costruire insieme una corona di carta velina e cartoncino per il Re Carnevale. Il laboratorio sarà preceduto dalla lettura animata dal testo di Mirella Cicala (Carthusia edizioni) "Storia curiosa di re, principi e inventa giochi".

A Vaiano il Martedì grasso diventa un’occasione per fare festa e per sostenere la manutenzione del Museo della Badia. Il 13 febbraio (alle 20) è infatti in calendario una festa in maschera nella Tinaia alla Villa del Mulinaccio. (Vaiano) L’evento è organizzato dal Comune di Vaiano e dal Museo della Badia, in collaborazione con l’Associazione Over 50. Per l’occasione ci sarà anche una cena con un menù a tema: antipasto toscano con crostini e salumi vari e capocchia tiepida con aceto balsamico e fagioli conditi, lasagne, porchetta calda con fagioli cotti al fiasco, cenci fatti in casa, vinsanto, spumante e caffè. Dalle 21 sarà in funzione il bar Caffè Noir con Moris e musica. Il ricavato dell’iniziativa sarà devoluto al Museo della Badia per i lavori di manutenzione. Prenotazione obbligatoria. Info: 328.7550630, 328.6938733.

A Livorno, dopo la sfilata delle maschere a Porta a Mare, la festa si sposta in una delle piazze storiche della città: piazza San Marco, che ospiterà nel prossimo weekend - sabato 10 e domenica 11 febbraio – una due giorni di musica e allegria. “Carnevale, un te n’andare”, questo il titolo della manifestazione che prende spunto da una vecchia canzone popolare livornese, torna per il secondo anno consecutivo con l’intento non solo di offrire una “piazza” alle famiglie livornesi per trascorre momenti di allegria e convivialità, ma anche di richiamare l’attenzione sulla nostra storia e le nostre tradizioni toscane. Ci saranno infatti spettacoli che si rifanno al Decamerone, spettacoli di burattini e sonorità banditesche. Una due giorni che animerà la piazza a partire dalle ore 15 e sarà caratterizzata principalmente da spettacoli corali, con tanta partecipazione di operatori teatrali, bambini e famiglie. Non mancheranno laboratori di costruzione di aquiloni, di bolle di sapone, trucca bimbi e clownerie. Ci sarà anche la possibilità di effettuare una bella passeggiata “all’ombra del leone”, ovvero effettuare un percorso guidato lungo le Mura Lorenesi per conoscerne la storia e gli aneddoti.

Redazione Nove da Firenze