Campagna elettorale: domani il PD schiera Renzi e Minniti

Oggi inaugurato il comitato elettorale di Donzelli. Martedì 13 +EUROPA presenta i propri candidati a Firenze. Incontri, volantinaggi della senatrice Alessia Petraglia, candidata LeU. Stefania Saccardi a Fucecchio e a Empoli


Candidati alla Camera e al Senato, vertici toscani del partito ma anche tanti semplici simpatizzanti pronti a farsi in quattro per permettere a Fratelli d'Italia di raggiungere un grande risultato elettorale alle elezioni del prossimo 4 marzo. E' stato inaugurato oggi nella nuova sede di via Cialdini 5, a Firenze, il comitato elettorale toscano del partito che candida Giorgia Meloni alla Presidenza del Consiglio.
“Parte la nostra sfida al sistema di potere del Partito democratico in Toscana - ha detto il capolista alla Camera Giovanni Donzelli - una battaglia che da anni combattiamo senza sconti e che sta portando risultati importanti. Per questo, piuttosto che lanciare le ‘candidature-figurina’, abbiamo preferito puntare i nostri uomini più rappresentativi sul territorio. Abbiamo fatto una sola eccezione perché Letizia Giorgianni è una donna che si è battuta per i diritti dei risparmiatori di Banca Etruria, e non solo, truffati dal governo Renzi. La differenza fra noi e la sinistra è che la Boschi è stata costretta a candidarsi a Bolzano, Letizia Giorgianni invece si presenta a Firenze a casa di Renzi”.

Presentato questo pomeriggio a Firenze, presso il Circolo SMS di Rifredi, il programma del Partito Comunista che correrà alle elezioni politiche con Marco Rizzo candidato premier. Al centro della proposta comunista i diritti dei lavoratori e delle classi popolari, salario minimo, riduzione delle tasse sui redditi da lavoro, rottura con l’Unione Europea e Nato. Una dura critica al PD di Renzi, accusato di aver tradito gli interessi dei lavoratori Il PC ha dichiarato che non farà alcuna alleanza neanche successivamente alle elezioni. «Quando la sinistra si è allontanata da questa prospettiva ha tradito i lavoratori, in pochi anni il PCI è diventato il PD di Renzi.» - Così Marco Rizzo, segretario del Partito Comunista - «Da questa sala lanciamo un messaggio al nostro popolo, a chi ha smesso di votare perché disilluso: è ora di ricostruire un forte partito comunista; è ora di alzare la testa e organizzarsi. Questa è l’unica soluzione». «Renzi parla di salario minimo e programmi a favore dei lavoratori solo perché sa di perdere alle prossime elezioni -così Marco Rizzo, segretario del Partito Comunista- Quando il centrosinistra ha governato ha fatto solo leggi in favore della Confindustria e delle banche, oggi si riscoprono tutti a favore dei lavoratori quando bisogna chiedere voti» «Ci candidiamo con un programma di lotta e di rottura con questo sistema» -così il segretario del Partito Comunista Marco Rizzo- «Uscire dall’Unione Europea e dalla NATO, ripudiare il debito pubblico. Nazionalizzare i settori produttivi strategici e tutto il settore bancario, espropriare senza indennizzo i grandi patrimoni. Espropriare gli immobili di banche e gruppi immobiliari per dare una casa a ogni famiglia in emergenza abitativa. Abolire tutte le misure antipopolari votate in questi anni, ridare diritti e dignità ai lavoratori, ai disoccupati, ai pensionati, ai giovani precari».

Lunedì 12 febbraio 2018 alle ore 12.00 al Teatro Niccolini di Firenze, incontro con il Ministro Minniti e il segretario Renzi. Parteciperà la vicepresidente del Senato, Rosa Maria Di Giorgi. Alle 10.00 al mercato di Capraia volantinaggio con Laura Cantini. Dalle 15.30 volantinaggio al gazebo del parco dei Mille a Sovigliana. Alle 19.30 al comitato elettorale di Fucecchio (via…..) visita dell’assessore regionale alla sanità Stefania Saccardi,che in serata alle 21.30 sarà al circolo Arci di Monterappoli per parlare di “La sanità della Toscana. Tutte le novità dal Day service al Fast track” con il consigliere regionale Enrico Sostegni e Paola Galgani, segretario generale Cgil Firenze. Modera Carlo Pasquinucci, segreteria Pd Empoli. A Certaldo alle 21.15 alla saletta di via II giugno incontro con l’europarlamentare Nicola Danti e con il sindaco di Certaldo Giacomo Cucini sul tema “Certaldo e la cultura: percorsi e prospettive che guardano all’Europa”, coordina Lorenzo Calvetti, segretario Pd Certaldo.

Sarà a Firenze anche la candidata al Senato per LeU (Toscana 1) Alessia Petraglia. Davanti alla scuola Matteotti lunedì 12 (dalle 16 alle 17, V.le Morgagni), martedì 13 davanti alla Marconi (dalle 16 alle 17 in v. E. Meyer) e il 14 di fronte alla Battisti (stesso orario in via IX Febbraio, 18). La scuola prima di tutto perchè è l'arma più potente contro le disuguaglianze e il miglior investimento per il futuro: una istruzione gratuita e pubblica per tutto il ciclo dell'obbligo, di qualità per gli studenti e i lavoratori del settore.Due gli incontri con i cittadini e le cittadine. Il primo a Lucca il 15 febbraio alle 16 (sede Cgil di Lucca, viale Luporini 115), dal titolo "Inclusione - Tutta un'altra scuola. Un'altra idea di società", introdotto dal segretario regionale della Flc Cgi Fabrizio Rocca con la partecipazione di Giorgio Crescenza, Cecilia Carmassi e Luca Baccelli (la prima candidata alla Camera e il secondo al Senato per LeU) e Rossano Rossi, segretario generale Cgil Lucca. Il secondo a Firenze, alle 17,30 (SmS Rifredi, via Vittorio Emanuele II,303) di venerdì 16 febbraio dal titolo "Un nuovo rapporto tra la politica e il mondo della conoscenza - L'impegno di Liberi ed Uguali" a cui parteciperanno anche i candidati alla Camera Filippo Fossati e Sandra Gesualdi e con gli interventi di Giorgio Crescenza, curatore di "Una bussola per la scuola", Beppe Bagni, pres. nazionale CIDI, Alessandro Rapezzi, Flc Cgil, e Gabriele Minelli, rete Studenti Medi Toscana.

+Europa crede fortemente nell’importanza della Toscana e lo dimostra schierando nei collegi della regione due dei principali rappresentanti della propria lista: Benedetto della Vedova, leader di Forza Europa, e Bruno Tabacci, presidente di Centro Democratico. Entrambi i leader si ritroveranno martedì 13 febbraio alle 11.30 al caffè Letterario “Le Murate” di Firenze, insieme ai candidati Mina Welby, Giulia Simi, Marco Perduca e Gianfranco Chelini, per un confronto aperto con la stampa e con i fiorentini. Durante l’evento i candidati saranno a disposizione non solo dei giornalisti, ma di tutti i cittadini che vorranno conoscere meglio le idee di questa nuova iniziativa politica, capace di portare nelle città italiane un messaggio in controtendenza, aperto e coraggioso: sostenere l’Europa come istituzione, l’immigrazione come una risorsa, il mercato globale come un’opportunità.

Martedì 13 febbraio alle 18.15 alla Fondazione I Care di Fucecchio incontro con il costituzionalista Stefano Ceccanti, candidato alla Camera nel collegio Toscana 2, per parlare di “Il sistema della nuova legge elettorale. Ricadute ed effetti. Qual è la vera posta in gioco?”. Alle 21.00 Ceccanti sarà a Montaione, alla pizzeria Il Rifrullo, con il sindaco di Certaldo Giacomo Cucini per discutere di unioni civili, Rei, biotestamento e lotta al caporalato. Alle 21.15 alla casa del popolo di Capraia Fiorentina si parla di caccia e politiche agricolo con Marco Remaschi, assessore regionale; Simone Tofani, presidente Federcaccia Toscana sezione Firenze e Paolo Malquori, presidente Arci caccia di Firenze. Alle 21.30 al circolo “Il Bastione” di Castelfiorentino il lavoro al centro del dibattito con il sindaco Alessio Falorni, Riccardo Sgherri, responsabile lavoro Pd Empolese Valdelsa e Jacopo Masini, membro della segreteria Pd territoriale. Modera Gabriele Romei, segretario Giovani democratici Castelfiorentino.

Giovedì 15 febbraio alle 15.30 a La vela Margherita Hack di Avane a Empoli (via Magolo 32) incontro con il ministro Carlo Calenda.

Redazione Nove da Firenze