Campagna elettorale: danneggiata la sede di Fratelli d'Italia a Massa

Aggressione a Dicomano ai danni di un attivista Leghista. Croci celtiche all'Arena Garibaldi. Domani il Sunia incontra a Firenze i candidati alle politiche per parlare di casa. Speranza (LeU) a Pisa: «Ridare dignita' al lavoro e lavoratori, Stato torni ad investire sul lavoro»


FOTOGRAFIE — Atto di vandalismo la scorsa notte a Massa contro la sede provinciale di Fratelli d'Italia. "I locali della Galleria Sanzio che ospitano il coordinamento provinciale del partito sono stati danneggiati - spiega il portavoce cittadino Alessandro Amorese - le vetrate sono state colpite e spaccate in più punti. La sede, oltre al nostro punto di riferimento politico in città, ospita anche 'Soccorso nazionale', associazione che abbiamo costituito per le raccolte alimentari e la tutela legale per i bisognosi. E' un atto vile e vergognoso". "Proprio ieri avevamo organizzato in città una iniziativa elettorale molto partecipata nel centro storico - sottolinea Donzelli - ci auguriamo che non si tratti anche questa volta di un gesto di sedicenti democratici che provano a reagire in questo modo alla capacità che abbiamo di attirare simpatie fra i cittadini e ascoltare le loro richieste. Se così fosse, questi gesti non fanno altro che rafforzare la nostra azione politica, come abbiamo dato più volte dimostrazione di saper fare - conclude Donzelli - non sarebbe certo la prima volta che qualcuno prova a metterci in difficoltà con metodi che nulla hanno a che vedere con la politica e la democrazia".

Oggi a Pisa il giornalista dell'emittente Punto Radio ha trovato adesivi con croci celtiche attaccati sulla propria postazione nell'area stampa della tribuna allo Stadio Romeo Anconetani. "Un segnale che arriva dopo la bella manifestazione nazionale antifascista di Roma -afferma Paolo Fontanelli, candidato al Senato per Liberi e Uguali- che purtroppo conferma un clima caratterizzato dal ritorno e dalle spinte di una fanatismo fascista che trasgredisce del tutto la nostra Costituzione".

Un militante della Lega Nord, Francesco Rondoni, è stato oggetto di intolleranza verbalmente e successivamente spintonato da parte di un attivista di sinistra, che lo ha fatto cadere a terra. Il fatto è accaduto sabato mattina al mercato di Dicomano, durante la distribuzione di volantini elettorali della Lega: "Simili comportamenti evocano tristi ricordi dello squadrismo fascista, che oggi sembra trovare paradossalmente i suoi più convinti emulatori tra gli estremisti di sinistra. Simili comportamenti non possono essere accettati in un paese democratico, e non sarà certo la violenza a fermare la forza delle nostre idee -commentano dalla segreteria provinciale della Lega. Questa mattina il candidato al Senato della Lega per Salvini premier Alberto Bagnai diretto sfidante di Matteo Renzi, accompagnato dal Segretario provinciale Alessandro Scipioni, ha incontrato i rappresentanti dell'Unione Provinciale degli agricoltori di Firenze, tra cui il direttore Sergio Berziga e il vicepresidente Giovanni Busi. “È stato un importante momento di confronto circa le problematiche che gli operatori del settore riscontrano quotidianamente. Lo scopo è quello di poter maturare una politica che miri alla difesa dei nostri agricoltori, nell'interesse di un settore che rappresenta la Toscana nel mondo” conclude il candidato Alberto Bagnai al termine dell’incontro.

«La sanità pubblica e universale è una conquista di civiltà che dobbiamo difendere ogni giorno: nei prossimi 5 anni 45mila medici andranno in pensione, è indispensabile sostituirli tutti con energie giovani e qualificate», afferma Roberto Speranza all'incontro di Liberi e Uguali all'Arci Tom Benetollo di Pisanova insieme al candidato al Senato Paolo Fontanelli. Speranza ha parlato delle difficoltà che sta affrontando il Paese: «In Italia il 49% dei medici ha più di 55 anni, mentre in altri paese Ue solo il 14% superano quella soglia - prosegue Speranza - e qui subentra l'investimento in università e ricerca». Un tema questo che si inserisce a pieno nella questione del lavoro. «Negli ultimi anni in particolare il lavoro è stato svilito, molti sono i lavoratori ai quali è stata tolta la dignità e come si può pensare di uscire dalla crisi umiliando chi lavora e che ogni giorno vede messi in discussione i suoi diritti? Per questo pensiamo che si debba ripartire dall'abolizione dell'articolo 18 ed è inutile spendere 30 miliardi di euro in bonus per raccattare un misero consenso e zero risultati per risollevarci dalla crisi». «Se vuoi portare avanti politiche contro i lavoratori ti serve avere nel Pd persone come Casini in Parlamento, non stupisce, ma lo dico perché molte persone di sinistra sono rimaste tradite, per questo vogliamo ridare una casa politica con un partito di sinistra forte, unito e autonomo». «Gli altri partiti ci propongono degli eroi che risolvono tutto con la bacchetta magica – conclude - come i vari Salvini, Berlusconi, Renzi e Grillo, ma noi non abbiamo bisogno di eroi. Abbiamo bisogno di persone normali, serie, perbene, che lavorano dalla mattina alla sera per la comunità».

Ultima settimana di campagna elettorale e molte le iniziative sul territorio.

Per discutere di politiche abitative (tema che nelle discussioni pubbliche della campagna elettorale non viene praticamente trattato), il Sunia di Firenze domani lunedì 26 gennaio incontra a Firenze presso il Circolo di San Bartolo a Cintoia (via di San Bartolo a Cintoia 95, ore 12) i candidati alle prossime elezioni politiche. Un'occasione di confronto (intitolata “Tutti a casa”) tra coloro che saranno i membri del prossimo parlamento ed i rappresentanti del maggior sindacato degli inquilini a livello provinciale e nazionale. I cittadini di Firenze, il prossimo 4 marzo, saranno chiamati al voto per eleggere coloro che dovranno andare in Parlamento.

Sempre, lunedì 26 febbraio, alle 21.15 presso la saletta 2 giugno a Certaldo incontro con l’assessore regionale al turismo Stefano Ciuoffo e il sindaco Giacomo Cucini sul tema della valorizzazione del territorio. Alle 21.15 al circolo di Varna a Gambassi Terme incontro su ”Caccia, agricoltura e lavoro: il programma Pd per le politiche 2018” con i consiglieri regionali Enrico SostegniSimone Bezzini. Alle 21.30 alla casa del Popolo di Vinci il presidente del consiglio regionale Eugenio Giani e Laura Cantini,candidata alla Camera, parleranno di “Cultura come motore di sviluppo e ripresa del nostro territorio”. Partecipa anche il sindaco di Vinci Giuseppe Torchia.

Martedì 27 febbraio alle 18.30 a “I’circolo” di Sovigliana (Vinci) le associazioni sportive e giovanili incontrano Luca Lotti, candidato alla Camera, e Dario Parrini, candidato al Senato. Alle 19.30 al circolo Puppino di Castelfiorentino aperitivo con Monica Salvadori, segretario Pd Castelfiorentino. A seguire Laura Cantini e Dario Parrini partecipano a un incontro sul tema lavoro.

Mercoledì 28 febbraio alle 21.30 al circolo XXIII Agosto di Stabbia (via Provinciale Francesca, 8-Cerreto Guidi) incontro sulla fiscalità con Laura Cantini.

Torna in Toscana il "Futuro in Programma" tour del Movimento 5 Stelle, un percorso di incontro con la cittadinanza per la presentazione del programma nazionale col quale il M5S si presenta alle elezioni politiche del 4 marzo prossimo. Appuntamento a Rignano sull'Arno il 28 febbraio e Laterina il 1 marzo. Saranno sul palco insieme ad Alessandro Di Battista i candidati M5S del territorio.

Giovedì 1 marzo alle 19.00 al bar pizzeria “Il Mattarello” di Cerreto Guidi “- 3 giorni: perché votare Pd” con Jacopo Mazzantinisegretario Pd Empolese Valdelsa, con aperitivo offerto dal circolo Pd di Cerreto. Alle 20.30 “A cena insieme”, per prenotazioni Francesca 3391750774.

Redazione Nove da Firenze