BTO: il who's who della decima edizione

Fotogallery di Alessandro Rella - Photo Press

Ieri sera alla cena per gli speaker organizzata a Palazzo Pucci


FOTOGRAFIE — Si inaugura stamani la 10^ edizione di BTO - Buy Tourism Online alla Fortezza da Basso (29 e 30 novembre). Ieri sera un centinaio di invitati, soprattutto speaker, hanno partecipato a cena a Palazzo Pucci, location prestigiosa, appena ristrutturata nel centro di Firenze. C'erano i manager di importanti brand del turismo, da Tui Group a Costa Crociere, da Trivago a TripAdvisor, da Google a Facebook. E' stata l'occasione per ringraziarli della disponibilità a partecipare, alla vigilia dell'inaugurazione.

"Sarà una straordinaria edizione -ha annunciato Stefano Ciuoffo, Assessore al Turismo della Regione Toscana- che completa un percorso e segna un punto di arrivo, un traguardo. In questi dieci anni abbiamo vissuto un tempo particolare e BTO ha fatto sì che le nuove prospettive del mercato digitale potessero essere affrontate con gli strumenti necessari, anche in città d'arte come Firenze".

Il Presidente del Consiglio Regionale Eugenio Giani, dal canto suo, si è cimentato nel racconto agli ospiti di lingua inglese della storia del palazzo Pucci, soffermandosi in particolare sulla congiura di Pandolfo Pucci e sulla finestra murata all'angolo dell'edificio.

Durante la cena, l'imprenditore statunitense Philip C. Wolf, fondatore di PhoCusWright, ha proposto un brindisi in onore di Giancarlo Carmiani, direttore scientifico della BTO, con cui collabora dal 2012, per ringraziarlo della creatività con cui ha condotto sino ad oggi la manifestazione.

La cena è stata l'occasione per gli speaker appena arrivati a Firenze, per stare insieme e fare due chiacchiere alla vigilia dell'inaugurazione di stamane. Al termine della BTO, alla Fortezza da Basso, venerdì 1 dicembre, avrà luogo la seconda edizione di Ecosistemi Digitali. Promosso da MiBACT, MiSE e Regioni italiane, e sviluppato insieme a Regione Toscana, Toscana Promozione Turistica ed ENIT, Ecosistemi Digitali è un think tank sul turismo digitale

Nicola Novelli