Rubrica — Fiorentina

Borja Valero piange e la Fiorentina valuta azioni legali

I comunicati dell'ACF sempre più minacciosi, in un clima di nervosismo


Tutto è cominciato la settimana scorsa con l'annuncio della possibile messa in vendita della società a un prezzo imprecisato, che i ben informati hanno considerato una sorta di minaccia della proprietà ai tifosi contestatori.

Sabato è arrivato il comunicato di precisazione sulle presunte dichiarazioni di Borja Valero, con il quale la Fiorentina intimava ai propri tesserati che chi non è contento può andarsene, se presenta una sostanziosa contropartita economica.

Ieri la proprietà se l'è presa con i giornalisti che hanno "interpretato in maniera fuorviante e non rispondente a verità" un’intervista televisiva del Direttore Generale, Pantaleo Corvino.

Oggi infine oggi -probabilmente perché il messaggio vocale del giocatore spagnolo continua a circolare sugli smartphone degli appassionati- la Fiorentina ci informa che, alla luce delle dichiarazioni emerse del proprio tesserato, ha trasmesso il tutto al proprio ufficio legale per ogni opportuno approfondimento.

Dunque in dieci giorni di crescendo, i Della Valle se la sono presa con gli spettatori paganti, i propri calciatori professionisti e i giornalisti sportivi. Sino alla minaccia di adire a vie legali perché un proprio tesserato confessa agli amici di passare notti insonni a causa del proprio futuro professionale incerto. Con un tono che assomiglia sempre più a quello di una aspra contrapposizione tra imprenditore industriale e sindacati operai, piuttosto che quello del presidente di una squadra di calcio blasonata.

Intanto, in questo clima di incertezza, domani sera i tifosi viola dovranno accontentarsi degli autografi di Saponara e Gaspar al Fiorentina Store Stadio, e Sportiello e Hugo al Fiorentina Store Duomo. Le premesse della prossima stagione non paiono al momento esaltanti.

Fiorentina — rubrica a cura di Nicola Novelli

Nicola Novelli

Nicola Novelli — Fondatore e Direttore responsabile di Nove da Firenze, dal 1997 il primo giornale on line fiorentino. Laureato in Scienze Politiche è giornalista pubblicista dal 1989. Dal1999 presiede Comunicazione Democratica, associazione di promozione sociale che edita www.nove.firenze.it. Dal 2012 è membro del Consiglio regionale dell'Ordine dei Giornalisti della Toscana e membro delegato della Consulta delle Libere Professioni presso la Camera di Commercio di Firenze

E-mail: direttore@nove.firenze.it