BCC: Matteo Spanò riconfermato Presidente a Pontassieve

Approvato anche il bilancio per il 2016: 1,2 milioni di euro di utile netto


Pontassieve– L’assemblea ha approvato il bilancio consuntivo del 2016 che conferma come la BCC Pontassieve continui nella sua missione di banca di riferimento del territorio presentando un bilancio più che positivo.

A confermare la forza della Banca un utile netto di 1,2 milioni di euro per il 2016 per l’85% destinato, come di consueto, al rafforzamento del patrimonio e la parte restante a beneficienza e mutualità. Una banca solida, come è stato spiegato durante l’illustrazione del bilancio consuntivo 2016, con un indice di patrimonializzazione del 17,23% contro una media nazionale dell’ 11,6% del sistema bancario, un dato che non può che far stare sereni soci e risparmiatori.

Tra gli altri elementi rilevanti illustrati ai soci i positivi dati triennali della banca che nonostante la crisi ha sostenuto il proprio territorio con oltre 80 milioni di nuovi finanziamenti. Questo è uno degli elementi di fine mandato che gli amministratori hanno portato in assemblea.

I soci presenti sono stati chiamati ad eleggere i nuovi organi sociali. Il Cda ha visto l’ingresso di due nuovi consiglieri (Papini Raffaello e Valenzi Paolo) al posto dei due uscenti Andrea Bulli e Carlo Dini. Riconfermato il Presidente Matteo Spanò ed anche i tre membri del Collegio Sindacale.

L’assemblea ha, infine, approvato l’adesione al gruppo bancario cooperativo ICCREA: come conferma di un percorso di coerenza rispetto alla propria storia e ai propri valori della cooperazione, in linea con le scelte delle consorelle toscane.

Redazione Nove da Firenze