Banche: ieri dibattito pubblico a Siena sul Monte dei Paschi

Al centro il tema della tutela dei risparmiatori


Si è tenuto ieri sera a Siena, il primo incontro, organizzato dalla Associazione Vittime del Salva-Banca dal titolo: “Crisi del Mps. I miei risparmi sono al sicuro?” che ha visto protagonista la compagine politica toscana e nazionale oltre che molti risparmiatori del Monte dei Paschi preoccupati per il futuro della banca e dei loro risparmi.

È stato un appuntamento importate in cui si è ripercorso il passato, il presente e soprattutto si son messe sul tavolo possibili soluzioni che potrebbero salvare il Mps e i suoi risparmiatori.

La stessa Associazione ha presentato una proposta che eviterebbe il sacrificio degli obbligazionisti e che speriamo possa essere valutata dagli organi e dalle Istituzione incaricate di risolvere la gravosa situazione del Mps.

I risparmiatori partecipanti, compresa la presidente dell’Associazione Buongoverno MPS, Maria Alberta Cambi, dopo aver esposto le loro preoccupazioni, hanno espresso interesse riguardo l’iniziativa della Associazione di creare una base ed un gruppo composto esclusivamente da azionisti ed obbligazionisti Mps per aver voce in questo capitolo e poter essere rappresentati di fronte ad Istituzioni pubbliche e private con le quali l’Associazione Vittime del Salva banche è già in contatto da mesi e con le quali si è seduta ad importanti tavoli per la tutela dei risparmiatori delle 4 banche risolte dal governo nel novembre scorso.

Un diverbio è nato tra alcuni risparmiatori ed uno dei relatori, che ha deciso di lasciare l’incontro. E' il frutto dello stato d’animo di tanti risparmiatori a cui sono stati azzerati i risparmi, o che vivono mesi di tensione legati all’incerto destino dei loro risparmi affidanti al Monte dei Paschi di Siena.

Redazione Nove da Firenze