Ballano senza autorizzazioni: denunciata l’organizzatrice

Sequestrati dalla polizia municipale 596 articoli abusivi fra scarpe, prodotti per la casa e prodotti elettronici in piazza Dalmazia


Era da poco scattata la mezzanotte di domenica quando gli agenti del reparto amministrativo della Polizia Municipale sono entrati in un circolo posto in un’area all’aperto nella zona di via Pratese dove era in corso una serata danzante a base di musica latino americana organizzata sotto ad alcuni tendoni. Il servizio di controllo era stato organizzato in collaborazione del commissariato della Polizia di Stato di Rifredi vista la grossa affluenza di persone (più di 200). La serata era stata pubblicizzata anche a mezzo volantinaggio e su internet. L’organizzatrice della festa, una cinquantenne straniera residente a Firenze, è stata denunciata per aver organizzato l’evento senza le dovute autorizzazioni ed è stata fatta la richiesta di sequestro dell’intera area. Per organizzare una cosa del genere, una discoteca all’aperto a tutti gli effetti, ci vuole infatti l’autorizzazione della commissione prefettizia che controlli che tutto sia a norma (esistenza delle uscite di sicurezza e che queste siano ben segnalate mediante cartelli illuminati, che ci sia l’impianto elettrico a norma, che ci siano gli estintori e che ci sia un piano di emergenza per evacuazione) ma la donna non aveva richiesto niente (ma aveva fatto stampare i biglietti di ingresso e quelli per il guardaroba – l’ingresso costava 10 euro). Oltre alla segnalazione alla Guardia di Finanza per la mancanza di un registratore di cassa, la municipale ha elevato alla donna anche diverse sanzioni per violazioni alle normative (fra cui quelle per l’impatto acustico) per un totale di 2400 euro. La donna è anche presidente di un altro circolo sempre della stessa tipologia (in via delle Porte Nuove) e, con l’occasione, gli agenti della Polizia le hanno anche notificato il provvedimento di chiusura per 15 giorni della sede di via delle Porte Nuove a seguito di una rissa della settimana scorsa).

Vendeva prodotti elettronici, scarpe e articoli per la casa senza nessuna autorizzazione. Per questo un uomo di 49 anni di origini rumene è stato multato dagli uomini del reparto Antidegrado della Polizia municipale in servizio specifico sabato scorso in piazza Dalmazia. L’uomo, al controllo, è risultato avere messo in vendita un totale di 596 pezzi di merce di vario genere non avendo nessuna autorizzazione. Per lui è scattata la sanzione di 5 mila euro per attività abusiva di vendita (legge Regionale 28/2005) e la merce è stata sequestrata.

Redazione Nove da Firenze