giovedì 23 ottobre 2014

Mondiali di ciclismo 2013. Al via la messa in sicurezza delle strade cittadine

Votata in Consiglio la delibera. Da Comune e Regione dodici milioni di euro per Firenze

COMUNE — Via libera del consiglio comunale allo schema di accordo per la realizzazione di interventi di adeguamento, manutenzione straordinaria e messa in sicurezza sui percorsi stradali dei Mondiali di ciclismo 2013. La delibera è stata approvata con 30 voti favorevoli. Il PdL si è astenuto. La delibera prevede che a fronte di un impegno complessivo di oltre 32 milioni per le 4 province interessatedai percorsi iridati, 11.932.264 euro siano destinati a Firenze (4.076.286 a stanziati dalla Regione Toscana e il resto dal Comune di Firenze).

“Una grande opportunità sportiva, economica e culturale”. Così il presidente della commissione Cultura Leonardo Bieber ha espresso oggi soddisfazione per l'approvazione dello schema di accordo di programma relativo alla realizzazione di interventi di adeguamento e messa in sicurezza dei percorsi stradali per lo svolgimento a Firenze dei Mondiali di ciclismo 2013 per i quali sono stati trovati i finanziamenti da parte di Comune e Regione per la messa in sicurezza delle strade. “I mondiali di ciclismo – ha detto Bieber- rappresentano un evento unico, di grandissimo ritorno sia sportivo, con un percorso di rara bellezza e difficolta (con salite come quella della Badia Fiesolana mai viste), economico (dove si stima un ritorno di 70€ procapite), che di immagine con oltre mezzo milione di visitatori che accorreranno in città e che permetterà di far vedere il nostro Ponte Vecchio ed il centro storico ai telespettatori di tutto il mondo. Dopo che è sfumata la candidatura dell’Italia ad ospitare le Olimpiadi, siamo orgogliosi che l’unica grande manifestazione sportiva nel nostro paese dei prossimi anni si svolga proprio a Firenze. Proprio per questo auspichiamo che l’evento sia condiviso e vissuto dai cittadini come una grande opportunità sportiva, economica ma anche culturale, incentivando la bicicletta - attraverso la realizzazione di nuove piste ciclabili - come forma di mobilita alternativa".

I consiglieiri del Pdl motivano così in Aula il loro voto di astensione: “Un evento sportivo di profilo mondiale, che si coniuga bene con il prestigio di Firenze e con la storia di questa terra. Il ciclismo ha parlato spesso fiorentino e toscano. Il nostro voto di astensione e' da considerarsi in chiave positiva : un atto di fiducia che sottoscriviamo volentieri in attesa di verificare i vari passaggi, in termini di tempistica e risultati. Siamo soddisfatti del lavoro svolto dal vicesindaco e assessore allo sport Dario Nardella, abbiamo fiducia, ma saremo comunque pronti come sentinelle a controllare tutto. Al vicesindaco facciamo un sincero in bocca al lupo, confermando la nostra cultura che e' contraria alle sterili contrapposizioni ideologiche, soprattutto quando sul tavolo ci sono straordinarie opportunità come questa”.

Redazione Nove da Firenze