venerdì 24 ottobre 2014

Sventato un furto in appartamento: arrestato uno dei ladri

Un albanese di 27 anni è finito in manette con l'accusa di furto aggravato in appartamento in concorso con altre persone

FIRENZE — Tentato furto aggravato in appartamento in concorso con altre persone: con questa accusa ieri pomeriggio è finito in manette un 27enne albanese, preso dalla volante dopo un furto sventato in zona Isolotto. Insieme ad un complice, l’uomo era stato notato da un automobilista di passaggio in via Nomellini, mentre stava scavalcando il muro di un palazzo. Insospettito, il solerte cittadino ha subito dato l’allarme al 113 che in pochi attimi ha inviato le volanti. Quando le “pantere” si sono avvicinate, un terzo componente della banda (che attendeva gli altri due in strada fungendo da palo) ha richiamato la loro attenzione con un segnale convenuto: tutte e tre sono saliti a bordo di un’auto, allontanandosi velocemente.

Subito sono scattate le ricerche delle forze dell’ordine che grazie alle preziose testimonianze hanno accertato che i tre sospetti si erano dati alla fuga su un’auto rubata (accertato dal numero di targa). Dopo pochi attimi, una volante ha rintracciato in via Corcos, due uomini corrispondenti alle descrizioni dei potenziali ladri, verosimilmente a caccia di un altro appartamento da visitare, dopo il colpo appena fallito in via Nomellini. Alla vista della polizia, i due hanno cominciato a correre prendendo direzioni opposte; gli agenti hanno bloccato l’arrestato nel giardino privato di un’abitazione in via Pampaloni, recuperando anche 2 grossi cacciavite gettati a terra durante la fuga. Continuano le ricerche dei complici dell’albanese e dell’auto rubata.

Nel pomeriggio sono contemporaneamente partiti una serie di controlli nel centro e periferia cittadina dove le pattuglie e i poliziotti di Quartiere coordinati dal Dr. Marco Colurci hanno identificato complessivamente 185 persone, effettuando verifiche su 35 mezzi. 13 cittadini stranieri irregolari sono finiti in Questura per essere sottoposti a fermo per identificazione e denunciati per la violazione degli obblighi sul soggiorno. Tra questi anche una lucciola albanese di 24 anni rintracciata in via Generale Dalla Chiesa.

In serata sono finiti nei guai anche due automobilisti, entrambi sorpresi ubriachi alla guida. Per tutti e due patenti ritirate; nello specifico, sanzione amministrativa per un fiorentino di 27 anni (0,55 g/l il valore dichiarato dall’etilometro), mentre denuncia per guida in stato di ebbrezza e sequestro del mezzo per una 20enne bresciana fermata in piazza Stazione. La giovane è risultata avere un tasso alcolemico di ben 4 volte sopra il limite consentito dalla legge. Infine in giornata una i motociclisti “Nibbio” hanno rinvenuto in via Danti un ciclomotore SH rubato a Firenze il primo giorno dell’anno.

Redazione Nove da Firenze