Ataf, riparte la App dopo 48 ore: ma il bus ritarda

Il 26 settembre il servizio di infomobilità si è bloccato, dopo due giorni riparte ma..


L'azienda privata del trasporto pubblico fiorentino avvisa gli utenti che l'Applicazione è stata sistemata. Immediate le reazioni sui Social "Allora la reinstallo" si affretta a commentare qualcuno.
Purtroppo però l'occasione del post sembra essere buona anche per ribadire che gli autobus sono in ritardo.

Dall'inserimento sul circuito fiorentino delle paline intelligenti volute dal tandem Matteo Renzi - Filippo Bonaccorsi, Ataf ha subito una trasformazione digitale che ha visto anche l'introduzione del ticket via SMS e soprattutto della geolocalizzazione dei mezzi. 
Il GPS consente oggi a tutti gli utenti del servizio di poter scaricare gratuitamente l'App Ataf 2.0 che consente di verificare in tempo reale lo stato della rete e delle singole linee.

In pochi istanti si viene geolocalizzati ed il sistema indica le fermate più vicine ed i relativi orari dei passaggi nell'arco spesso dei successivi 30 minuti.
Il tempo è effettivo, calcolato in base alla precisa localizzazione del mezzo, per questo molto spesso all'aggiornamento non corrisponde la comparsa di un orario: "Arriverà..".

Tra le pecche del sistema, che riducono il numero di stelle assegnate all'Applicazione, ci sarebbe la mancanza di una vera e propria panoramica della linea prescelta nell'area urbana di riferimento in una precisa fascia oraria.

L'assenza del collegamento con la centrale operativa ed il crash dell'App di queste ore mettono oggi in risalto la bontà del servizio digitalizzato, ma poco può la tecnologia in merito alla funzionalità del servizio nel caso delle corse saltate ad esempio perché il mezzo non è proprio presente in strada.

Redazione Nove da Firenze