​Artigianato, 30 aziende fiorentine d’eccellenza in mostra a Shanghai

Vendita diretta, incontri con potenziali buyer, workshop e dimostrazioni dal vivo per una settimana


Trenta aziende artigiane fiorentine al centro culturale Great World di Shanghai per promuovere i propri prodotti di eccellenza. Marchi noti, imprese nuove e meno conosciute nei settori della pelletteria, del tessile, della ceramica sono stati protagonisti della Sino-Italian Craft Week, che ha animato la centralissima struttura di People’s Square. Vendita diretta, incontri con potenziali buyer, workshop e dimostrazioni dal vivo per una settimana all’insegna dell’artigianato fiorentino. Solo una minoranza delle aziende espositrici è già presente in Cina (Spezieria Ponte Vecchio, Cafissi, Chiarugi, Officina Creativa, Marzi), mentre per molte altre si è trattato del primo ‘sbarco’ in territorio cinese. 

Uno ‘sbarco’ che ha attirato l’attenzione di molti compratori: tra i prodotti venduti le ceramiche di Beatrice Ceroni (l’azienda aveva organizzato sul posto dimostrazioni di decorazioni della ceramica), le acqueforti di Ippogrifo, i partamonete in pelle di Fratelli Peroni, il mosaico in pietre dure di Fratelli Traversari, la bigiotteria e le borse in pelle di Monnaluna, i prodotti per la cura del corpo di Spezierie Ponte Vecchio, gli oggetti in resina di Marzi Riccardo, il pannello di riproduzione di affreschi di Ars Martos, l’oggettistica in pelle di Giorgio Linea e la bigiotteria Dandelion Firenze.

“Un’esperienza molto interessante che vogliamo ripetere – ha detto l’assessore allo Sviluppo economico Cecilia Del Re – per aiutare le aziende fiorentine a trovare nuovi mercati e committenti e sostenerle nel processo di internazionalizzazione. Il Great World Center di Shanghai si è rivelato un luogo strategico in questo senso e siamo contenti che l’accordo firmato con Shanghai lo scorso anno abbia già portato i primi risultati concreti. Un’occasione di promozione per tantissimi artigiani, non solo quelli presenti al Conventino, realizzata nell’ambito del progetto Officina creativa con il sostegno economico di Comune di Firenze e città di Shanghai. Intanto a Shanghai è pronto il nuovo ufficio ‘gemello’ di quello di Villa Strozzi a Firenze, che diventerà un vero e proprio incubatore di Pmi italiane creative nel settore del design. Allo stesso tempo, stiamo individuando nuove piattaforme attraverso le quali proporre l’artigianato fiorentino, non solo ai clienti finali, ma soprattutto a grandi buyers internazionali con approccio b2b. Pensiamo ad esempio alla Shenzhen Furniture Fair, un’occasione ulteriore per favorire l’inserimento delle aziende italiane sul mercato cinese”.

“La Cina rappresenta una tappa fondamentale per ampliare la platea di clienti interessati al mondo dell’artigianato fiorentino – commenta il presidente di Artex Giovanni Lamioni – che fonda le sue radici nella tradizione, ma che guarda oggi al futuro consapevole della sua unicità”.

La mostra “Creative Twin Cities” (dal 19 al 24 ottobre) è stata organizzata dal Sino-Italian Design Exchange Center, guidato per la parte cinese dal direttore Wang Leyi e dalla direttrice commerciale Kathy Huangfu, a partire dall’accordo firmato il 15 giugno scorso a Villa Strozzi.

Alla cerimonia inaugurale hanno partecipato, per la parte italiana, la console Ludovica Murazzani, Maria Elena Angeli (Artex) e gli artigiani Beatrice Ceroni (ceramista), Tommaso De Carlo (decorazione legno), Andrea Bongini (Cafissi 1948 snc), Duccio Raffaelli (Ippogrifo), Barbara Ricchi (Giorgio Linea) e ancora Giorgio de Polo Saibanti (Archivi Alinari), Lorenzo Perini (Studio Pls Design), Davide Conti (Adi China).
Per la parte cinese erano presenti la vicegovernatrice del distretto di Huangpu, Li Yuan, la direttrice della Shanghai Municipal Administration of Culture, Radio, Film & TV - Division of Public Culture Yang Qinghong, la vicedirettrice dell'ufficio Affari esteri del distretto di Huangpu Angel Jin, il presidente della Shanghai Guqin Cultural Foundation Evan Yang, la General Manager di Huaihai Commercial Group Jennifer Xie.

In attuazione dell’accordo per le collaborazioni bilaterali nel campo dell'artigianato, il prossimo appuntamento in calendario è una missione di artigiani cinesi a Firenze in occasione della Mostra internazionale dell'artigianato di aprile 2018.

Redazione Nove da Firenze