Ancora controlli in piazza Indipendenza: due multati per ubriachezza molesta

Numero di pronto intervento Polizia Municipale, Razzanelli (FI): "Dal 6 ottobre aspetto che l'assessore Gianassi risponda alla mia domanda sul fatto che il servizio non funziona"


Continuano i controlli della Polizia Municipale in piazza Indipendenza. Ieri e sabato gli agenti hanno effettuato una serie di interventi di contrasto al degrado elevando due le multe per ubriachezza molesta e ventidue per divieto di sosta con un’auto rimossa per intralcio alla circolazione. A finire nella rete dei controlli anti ubriachezza molesta sono stati due uomini extracomunitari, notati dagli agenti per il loro evidente stato di ubriachezza. I due sono stati accompagnati presso il Comando della Polizia Municipale per essere identificati. Dai controlli è emerso che si tratta di cittadini dello Zambia, con regolare permesso di soggiorno e già noti alle forze dell’ordine. Inoltre a carico di uno dei due è risultata pendente la misura cautelare dell’obbligo di dimora e quindi non avrebbe dovuto allontanarsi dal Comune di Fucecchio. Per questo è stato segnalato all’autorità giudiziaria. Per quanto riguarda l’ubriachezza molesta e manifesta, la Polizia Municipale ha multato entrambi con un verbale da 309 euro. Durante il servizio nella piazza gli agenti hanno anche effettuato interventi a tutela del rispetto delle regole del codice della strada. Complessivamente sono stati elevati 22 verbali per divieto di sosta e un’auto è stata rimossa perché di intralcio al traffico. I controlli sono proseguiti anche ieri ma le presenze nella piazza erano scarse viste le condizioni meteorologiche. Gli agenti hanno comunque sequestrato alcuni ombrelli a due venditori abusivi.

"Il 6 ottobre scorso ho presentato una domanda d'attualità per sapere il perché il numero di pronto intervento della Polizia Municipale, la sera e la notte, squilli a vuoto. Un vero e proprio disservizio per i cittadini che si trovano nella necessità di comunicare con i vigili urbani in caso di bisogno e necessità. Sto ancora aspettando una risposta dall'assessore Federico Gianassi". dichiara il consigliere di Forza Italia Mario Razzanelli "Stante la mancata risposta in consiglio, la domanda, come da regolamento, è stata trasformata in interrogazione, interrogazione a cui l'assessore mi ha promesso una risposta scritta. La risposta non è mai arrivata, e quando oggi l'interrogazione è arrivata in discussione in consiglio, l'assessore era assente. Capisco la difficoltà di fornire una risposta alla mia domanda, dato che il disservizio è reale e comprovato, ma trovo grave questo comportamento. Nel frattempo, i fiorentini possono essere certi che il disservizio continua" aggiunge Razzanelli.

Redazione Nove da Firenze