Alla scoperta della via Francigena

Domenica 8 ottobre trekking a Siena. A Castelnuovo d’Elsa rivive il fascino del Medioevo


L’antica tecnica di caccia con il falco. Gli scacchi viventi. I figuranti in costume d’epoca. Giochi di legno e di stoffa. Il mercato della “filiera corta” e l’”angolo del buongustaio”. Domenica 8 ottobre gran finale lungo la Via Francigena con un “borgo in festa”, che vedrà la piccola frazione collinare di Castelnuovo d’Elsa rivivere il fascino del Medioevo attraverso un intenso programma di eventi, a coronamento delle escursioni a piedi, su percorso “gravel” e a cavallo che si terranno nella mattinata. Fin dalle ore 9.00, le vie del centro di Castelnuovo verranno letteralmente invase dal mercato dei prodotti tipici e a “filiera corta”, organizzato in collaborazione con le associazioni dei produttori, mentre le colonne di escursionisti, che seguiranno percorsi diversificati in base alla modalità prescelta (a piedi, su due ruote o a cavallo, con vari livelli di difficoltà) si daranno appuntamento a mezzogiorno alla Pieve di Coiano, una delle “soste” descritte da Sigerico nel suo diario. Qui è prevista una prima esibizione di falconeria, antica tecnica di caccia dalle origini quanto mai incerte, e che in Italia si fa risalire a Federico II. Dopodiché è in programma il pranzo alla “mensa del pellegrino” (prenotazioni 339.4716333 – costo 15 euro) con menù tipico toscano di quattro portate, tra cui la pasta con il delizioso “ragù alla castelnovina”. Nel pomeriggio, dalle ore 15.00, inizieranno i “giochi medioevali” nelle vie del borgo, come il torneo di tiro alla fune, le tecniche di pesca, i giochi di legno e stoffa, alcune performances teatrali e le postazioni di posa in costume medioevale. Alle ore 16.00 (piazzale parcheggio via Roma) un appuntamento imperdibile: “Falconarius”, dove addestratori d’altri tempi faranno rivivere questa antica tecnica di caccia, accompagnata da lezioni didattiche e spiegazioni storico-scientifiche. Un’esibizione-spettacolo molto gradita anche ai bambini, con una esposizione di 8-9 rapaci (diurni e notturni). Dalle ore 16.30, i più golosi potranno approfittare dell’”angolo del buongustaio”, mentre alle 17.30 tutti in Piazza Santa Barbara per gli “scacchi viventi”, una partita-spettacolo coreografica e divertente. Alle 18.30, e per chi se lo fosse perso la sera precedente, l’ultimo “omaggio a Pia De’ Tolomei”, la vicenda di una gentildonna misteriosamente uccisa dal marito che viene ricordata anche da Dante Alighieri nella sua “Divina Commedia”. Un giallo antico senza risposte, una storia drammatica e commovente.

Una delegazione di Guebwiller – località dell’Alsazia francese gemellata con Castelfiorentino – partecipa alla grande festa sulla Via Francigena, che si concluderà domani pomeriggio a Castelnuovo d’Elsa. La delegazione, composta da circa 40 persone, alloggia in parte in alcune strutture ricettive del capoluogo in parte in famiglie locali. Ieri mattina si è recata a Firenze per una visita al patrimonio storico artistico del capoluogo toscano. In serata, ha preso parte all’aperitivo di benvenuto della Francigena intitolato “Calici del Castello”, svoltosi nel suggestivo Castello di Coiano, mentre dopo cena ha potuto apprezzare il concerto di apertura della stagione teatrale 2017-2018 eseguito magistralmente dalla Filarmonica “Giuseppe Verdi” nella splendida cornice del Teatro del Popolo. Stamani in Municipio si è tenuto l’incontro tra i Comitati di Gemellaggio, successivamente la delegazione al completo si è dedicata alla conoscenza di Castelfiorentino, con visita al Museo Be.Go. e al Museo di Santa Verdiana. Dopo il pomeriggio previsto a San Gimignano, il gruppo parteciperà stasera (sabato) alla cena alla “mensa del pellegrino” e alla magica “Notte teatrale” di Castelnuovo d’Elsa, dedicata quest’anno a Pia de’ Tolomei. Domani mattina (domenica), infine, tutti a camminare sulla Francigena, prendendo parte all’escursione da San Genesio a Coiano, per concludere poi il soggiorno all’insegna della Via Francigena, assistendo alle molteplici iniziative del “Borgo in festa” lungo le vie del centro di Castelnuovo.

Si avvia alla conclusione la stagione 2017 di #SienaFrancigena: il trekking lungo il tratto urbano della Via Romea che torna domenica 8 ottobre con il penultimo appuntamento dell’anno. Il tour guidato alla scoperta della Via dei Pellegrini partirà alle ore 9.30 da Porta Camollia per ripercorrere le orme degli antichi viandanti e arrivare a Porta Romana. Tappa immancabile del percorso sarà il Santa Maria della Scala, dove i trekker avranno modo di ascoltare storie e aneddoti legati ai viandanti che, fin dal Medioevo, facevano tappa a Siena nel loro viaggio verso Roma. Sempre all’interno dell’antico Spedale i pellegrini 2.0 avranno modo di recuperare dalle fatiche del viaggio gustando i sapori toscani della “Bisaccia del Pellegrino”, contenente un panino con i salumi, una bevanda a scelta tra una bibita e un bicchiere di birra artigianale del Santa Maria della Scala e un ricciarello IGP di Siena. Il trekking proseguirà sempre a piedi attraverso il centro cittadino per concludersi a Porta Romana.

Redazione Nove da Firenze