Africa: due appuntamenti lunedì a Firenze

La fuga in Africa di un medico occidentale: allo Stensen ‘Chirurgo ribelle’. Biafra 1967-2017: Il sole giallo splende ancora al Circolo Vie Nuove


Una storia di umanità e cooperazione internazionale, un confronto tra la cultura europea e quella africana. Lunedì sera, alle 20.30 presso il Cinema Stensen (viale don Minzoni 25) verrà proiettato ‘Il chirurgo ribelle’ di Erik Gandini (Svezia 2016, 53’) versione originale con sottotitoli italiani, il film che ha ispirato l'apprezzato "La teoria svedese dell'amore". E’ la storia del chirurgo svedese Erik Erichsen che, stanco della burocrazia svedese, decide di trasferirsi in Etiopia dopo trent’anni di servizio. Il nuovo paese lo aiuterà a svolgere la propria mansione nella sua essenzialità anche se le risorse sono estremamente limitate. Il film racconta la parabola su un chirurgo che passa dai due antipodi della disponibilità medica: dall’estremo efficientista della Svezia alla precarietà tecnica dell’Etiopia. Alla proiezione interverranno i volontari e i medici dell’associazione Cuamm e la direttrice del Centro di Salute Globale della Regione Toscana Maria Josè Caldes. Proiezioni anche alle 18 e alle 19.

In occasione dei 50 anni dalla guerra civile biafrana, Il "Centro di Documentazione sui Popoli Minacciati" e Il Circolo "Vie Nuove" di Firenze, presentano, lunedì 13 novembre, alle ore 21.00, BIAFRA 1967-2017 / IL SOLE GIALLO SPLENDE ANCORA. All’incontro interverranno: VICTOR EMEKA OKEADU Indigenous People of Biafra; VITTORIO PALLOTTI Centro di documentazione del manifesto pacifista internazionale; ALESSANDRO MICHELUCCI dir. La causa dei popoli. Modera SIMONE SILIANI direttore Fondazione Culturale Responsabilità Etica. Incontro ad ingresso libero in Viale Donato Giannotti, 13 (tel. 055.683388 vienuove@vienuove.it).

Redazione Nove da Firenze