Rubrica — Spettacolo

Addio Rambaldo Melandri, morto Gastone Moschin

Rambaldo Melandri e l'alluvione

Le zingarate resteranno per sempre


Muore Gastone Moschin. Aveva 88 anni compiuti a giugno scorso. L'Ospedale Santa Maria di Terni lo ha accolto nelle scorse ore per un ricovero d'urgenza.

Un protagonista della commedia all'italiana, noto per l'interpretazione dell'Architetto Rambaldo Melandri in Amici miei, film di Mario Monicelli entrato nel cuore dei toscani e non solo.

Grande attore di teatro ha saputo animare anche al cinema numerose pellicole con enorme stile alternando la genuinità di una recitazione boccaccesca ad una presenza scenica fuori dal comune.

Chi era Gastone Moschin oltre alla grande esperienza teatrale che lo ha portato a fondare una Compagnia, ce lo racconteranno i tanti personaggi interpretati sul grande e sul piccolo schermo.
Dal 1990 vicino Narni, apre un maneggio di cavalli, divenuto il primo centro di ippoterapia dell'Umbria. Tra gli insegnanti della scuola di recitazione "MUMOS" a Terni organizzata dallo stesso Moschin, dalla ex moglie Marzia Ubaldi e dalla figlia Emanuela: con loro, nel 1993, aveva già portato in scena Tredici a tavola di Marc-Gilbert Sauvajon.

L'ultimo degli Amici Miei (Tutte le location del Film). Con Ugo Tognazzi Raffaello Mascetti, Philippe Noiret Giorgio Perozzi, Duilio Del Prete Guido Necchi, Adolfo Celi Alfeo Sassaroli ha fatto la storia del cinema italiano. Le zingarate resteranno per sempre.

Il sindaco di Firenze appresa la notizia: "Caro Moschin per noi sarai sempre l'ineffabile architetto Melandri. Addio amico nostro!"

Redazione Nove da Firenze