Accoltella la moglie: la donna si finge morta e riesce a salvarsi

A Vicchio si è consumata una vicenda drammatica che ha scosso la comunità locale


 Un pensionato 71enne, preso da un momento di follia, ha afferrato un coltello da cucina ed è tornato in camera da letto colpendo ripetutamente la moglie al collo e agli arti mentre era ancora a riposare. La donna è riuscita a salvarsi, prima fingendosi priva di sensi, poi chiudendosi in camera da letto e chiedendo aiuto al figlio che ha chiamato immediatamente i Carabinieri.

Sul posto è intervenuta una gazzella del Nucleo Radiomobile e successivamente la pattuglia della Stazione di Vicchio che hanno fermato l’uomo e soccorso la donna, immediatamente elitrasportata all’Ospedale di Careggi dove è stata sottoposta ad un delicato intervento chirurgico per le ferite riportate al collo.

Secondo una prima ricostruzione fatta dai Carabinieri della Compagnia di Borgo San Lorenzo che hanno eseguito le prime indagini, il motivo del gesto sarebbe riconducibile alla non accettazione, da parte del marito, dei problemi di salute che egli erano stati recentemente diagnosticati. L’uomo peraltro, nel corso della colluttazione, si sarebbe autoinflitto con il medesimo coltello da cucina, alcune lesioni da taglio al collo.

Il pensionato, calabrese di origine ma da tempo residente a Vicchio, è stato tratto in arresto per tentato omicidio aggravato e tradotto al carcere di Firenze Sollicciano a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Redazione Nove da Firenze