Motori & Letteratura: “Toscanacci dal piede pesante”
Una galleria di Campioni a cura di Vittorio Lorenzoni e ‘targata’ Alsaba


Nel mondo delle auto da competizione la Toscana gioca un ruolo di prim'ordine forse non a tutti noto. Un mondo fatto di gare, piloti appassionati, dai Rally, alla Pista alle Cronoscalate. Sono toscani alcune delle icone dei Rally: Paolo Andreucci, campione italiano assoluto Rally per tre stagioni, Andrea Aghini pluricampione italiano assoluto Rally e vincitore di prove del campionato del Mondo Rally, Stefano Bizzarri, plurititolato asso delle Due Ruote Motrici. E ancora toscano è il campione Alessandro Nannini, con nove podi in Formula Uno su 77 Gran Premi disputati oltre a numerosissime vittorie delle formule minori fino alle Sport Prototipo. Una lista lunghissima di "Toscanacci dal piede pesante" una carrellata di interviste e di racconti in chiave biografico-emozionale dei momenti più importanti vissuti da piloti più o meno noti, di terra di Toscana, raccolti da Vittorio Lorenzoni, accompagnati da un ricchissimo apparato iconografico ( pagine 208, 38 Euro). Nel libro troviamo le testimonianze di altri toscani come: Filippo Francioni, campione italiano assoluto Prototipi per ben cinque anni, Simone Fagioli, mattatore delle cronoscalate, attuale campione italiano assoluto Velocità Montagna, oltre ad essere campione Europeo, Franco Cinelli recordman in numerose cronoscalate e già Campione Italiano ed Europeo; Mauro Nesti, leggenda vivente con ben 17 titoli italiani e 9 europei nel Campionato Velocità Montagna infine Fabio Danti, la stella che ci ha lasciato troppo presto a cui l'opera è dedicata.

Redazione Nove da Firenze