Campo Rom dell'Olmatello: Cellai (AN) ne contesta le spese di gestione


«In due anni e mezzo i fiorentini hanno speso 1.100.000 euro circa per il servizio di sorveglianza, pulizia, portierato del campo rom Olmatello e per il trasporto scolastico dei giovani iscritti alle scuole medie». E' quanto denuncia il vicecapogruppo di Alleanza Nazionale Jacopo Cellai.
«Nel 2005 - ha ricordato - il Comune ha speso 232.000 euro per detto servizio nel periodo luglio-dicembre. 6 mesi che ci sono costati 38.666 euro al mese cioè 1288 euro al giorno circa. E confermato dalle spese sostenute nel 2006. Dal 9 gennaio al 9 giugno le medesime attività sono state pagate 200.000 euro. Dal 10 giugno al 13 settembre le solite attività sono costate 100.000 euro. Poi dal 14 settembre al 22 ottobre sono costate 49.915 euro. Dal 23 ottobre al 31 dicembre 80.000 euro. Facendo la somma totale nel 2006 abbiamo speso circa 430.000 euro, ossia 35830 euro circa al mese, dunque 1194 euro circa al giorno. «Quest'anno - ha spiegato Cellai - spenderemo "soltanto" 350.000 euro, vale a dire 29.166 euro al mese circa, che significano 972 euro al giorno. Nell'anno corrente, per il solo portierato che prevede due operatori per turno, ventiquattro ore al giorno, si spendono 247.520 euro, ovvero 20.626 euro circa al mese, circa 687 euro al giorno. A questo punto - ha concluso il vicecapogruppo di AN - diventa necessario capire e sapere quanti, per quale finalità e di che entità sono i contributi "versati" ai rom dal Comune. Vogliamo altresì sapere quanti sono i rom "censiti" in città, quanti sono stati trasferiti nelle case di recente costruzione, quanti vivono ancora nei "vecchi" insediamenti rom».
(mr)

Redazione Nove da Firenze