Tour.it 2007: il Salone del camper e del Turismo all'aria aperta a CarraraFiere dal 13 al 21 gennaio


Firenze 11 gennaio- La quinta edizione di Tour.it, Salone del caravanning, camping e out-door, in programma a Marina di Carrara dal 13 al 21 gennaio, è stata presentata alla stampa dall’assessore regionale a turismo commercio e terme Anna Rita Bramerini, assieme al presidente e al direttore di CarraraFiere Giancarlo Tonini e Paris Mazzanti.
Anche nel 2007 Tour.it anticipa novità e tendenze per la nuova stagione del “turismo itinerante”, settore che in Italia conta su 2.370 campeggi e villaggi turistici.
Completa il Salone la terza Rassegna del Turismo Enogastronomico che dal 19 al 21 gennaio ospita 40 aziende che espongono prodotti tipici regionali e territoriali: un settore che può stimolare la gola ma anche l’interesse verso i territori da parte del target sempre più qualitativo di chi sceglie week end e vacanze itineranti.
Il turismo all’aria aperta che si propone a Tour .it è un comparto importante con un settore industriale, come quello per la costruzione di camper e roulotte, che vende in Italia (stima provvisoria) circa 15.000 mezzi su una produzione nazionale vicina alle 24.000 unità, realizzate prevalentemente in Toscana (circa il 90%), nel polo della Val d’Elsa, e un fatturato annuo nazionale stimato in circa 750 milioni di Euro con oltre 5.000 addetti. In crescita l’export di mezzi, prevalentemente verso l’UE, con circa 10.000 unità (stimate) nel 2006 seppure con la seconda parte dell’anno in leggera flessione. Cresce il mercato, nel segmento più qualitativo, a dimostrazione della ricerca del comfort da parte di un’utenza molto esigente.
Oggi circolano in Italia circa 210.000 camper per i quali si stimano almeno 600mila utenti ai quali si aggiungono quelli delle 250.000 caravan immatricolate, senza tralasciare le circa 150.000 tende vendute ogni anno, oltre a carrelli-tenda e pick-up con cellule abitative.
In un paese a forte vocazione turistica come l’Italia, il comparto del turismo all’aria aperta, che ha superato i 64 milioni di presenze, è importante per tutta l’economia nazionale.
Dei quasi 12 milioni di turisti italiani e stranieri che ogni anno scelgono il nostro Paese per trascorrere una vacanza all’aria aperta e a diretto contatto con la natura, ben 8 milioni utilizzano campeggi e villaggi. “La Toscana – ha detto l’assessore regionale a turismo commercio e terme Anna Rita Bramerini - è, dopo il Veneto, una delle mete preferite dagli 8 milioni di turisti italiani e stranieri che ogni anno scelgono il nostro Paese per trascorrere una vacanza in campeggio o in camper e questo grazie alla qualità della nostra offerta. Gli ultimi dati disponibili parlano di 231 fra villaggi turistici e campeggi, per un totale di circa 169.000 posti letto con una clientela che è per il 55% nazionale. Il turismo itinerante – ha proseguito l’assessore – è un modo di conoscere il territorio alternativo ai grandi complessi alberghieri e si può ben adattare ad aree di notevole valore ambientale. Si tratta di un settore estremamente dinamico, che negli ultimi anni nei 2.370 villaggi e campeggi italiani ha registrato un fatturato medio di 2,3 miliardi di euro dando lavoro a circa 43.000 addetti. Il turista itinerante, che attraversa la nostra regione e la esplora seguendo itinerari lungo la costa, tra i borghi di montagna o sulle tracce di percorsi antichi come le via Francigena o le rovine di siti etruschi, è uno dei nostri interlocutori ideali e la nostra offerta, già buona, dovrà essere sempre più qualificata e mirata per rispondere alle sue esigenze”. La capacità ricettiva del comparto è di oltre 1milione 340mila di posti letto e non sfigura rispetto a quella alberghiera (1,8 milioni di posto letto) ed ha una rilevanza fondamentale per il sistema turistico italiano ma anche toscano. “La nostra manifestazione – hanno sottolineato il presidente e il direttore di CarraraFiere - propone, nel momento in cui si preparano vacanze ed itinerari, un panorama completo di prodotti con importanti marchi italiani e stranieri assieme alle associazioni degli utenti che hanno sempre sostenuto la nostra fiera. Puntiamo a superare ampiamente i 25.000 visitatori della scorsa edizione e siamo convinti che Tour .it, che è rivolta ad un settore importante per l’Italia e la Toscana, può avere una ulteriore espansione. Siamo di fronte ad un mutamento strutturale della vacanza e della fruizione del tempo libero e contiamo di essere protagonisti in questo cambiamento anche grazie alle caratteristiche del nostro complesso, che dispone di grandi padiglioni e piazzali per ospitare camper e roulotte e che si trova al centro di un territorio che ha fatto la storia della vacanza all’aperto.”
C’è ancora da fare molto per convincere gli amministratori locali a realizzare strutture adatte ad ospitare un turismo non povero e se ne discuterà diffusamente in fiera. Recentemente è stato lanciato un progetto nazionale per ampliare il numero di piazzole di sosta e camper-service nelle autostrade perché su 23.000 stazioni di servizio solo poco più di 3.500 dispongono di strutture per camper.
Nell’ambito del salone sono in programma diverse iniziative che coinvolgeranno i camperisti come maxiraduni curati dal Toscana Camper Club nei due week end, escursioni e convegni sulla fruizione delle bellezze naturali in collaborazione con il Club Alpino Italiano. Tour.it è promossa dalla Regione Toscana ed è organizzata da CarraraFiere e Adria Marketing. Tra i principali sostenitori le associazioni di categoria come Promocamp, Assocamp, la Confederazione Italiana Campeggiatori, l’Unione Club Amici, e l’Associazione Campeggiatori Turistici d’Italia (Actitalia, Federazione Nazionale). Prezioso, come sempre, il sostegno di Toscana Promozione, della provincia di Massa Carrara, del Comune di Carrara e della Cassa di Risparmio di Carrara che è sponsor bancario unico.

Redazione Nove da Firenze