A settembre 2017 il nuovo Student Hotel con la piscina sul tetto

Il gruppo olandese che ha aperto la strada a un modello ibrido di ospitalità di alta qualità, comunica la data ufficiale di apertura della sua prima struttura in Italia


Una nuova idea imprenditoriale che piace molto a Palazzo Vecchio, il primo cittadino si augura che altri imprenditori esteri facciano altrettanto, che riempie un vuoto altrimenti destinato ad implodere visti i milioni necessari all'investimento, ma che è chiamato a scontrarsi con una Firenze che sopravvive di rendita degli affitti a studenti e turisti e che con AirB&B aveva intravisto una occasione di rivolgersi ad un target di mercato medio/alto e forse anche con una Firenze abitata da chi crede ancora nel Diritto allo Studio e, moralmente, mal digerirà quei 900 Euro a camera.

La data dell'inaugurazione a Firenze è fissata per settembre 2017. Lo scorso ottobre 2015 The Student Hotel aveva, infatti, annunciato l’acquisto di quello che l'intelligenza olandese ha compreso essere "uno dei palazzi-simbolo (circa 20.000 metri quadrati) della riorganizzazione urbanistica disegnata dall’architetto Giuseppe Poggi", situato su Viale Strozzi, davanti alla Fortezza da Basso, e costeggiato da Viale Lavagnini e Via Lorenzo il Magnifico.

Il progetto, che ha visto un investimento complessivo di 40 milioni di Euro, sta impiegando attualmente 200 persone, tra architetti, ingegneri, operai e manodopera specializzata, mentre il personale alberghiero che sarà impiegato sarà di circa 100 unità.
Un totale di circa 400 stanze, di cui la metà destinate agli alloggi per studenti e le restanti ai pernottamenti di breve e media durataLa tariffa studentesca al mese partirà dai Euro 900 in su. La tariffa varia in base alla durata del soggiorno e ai servizi che si vogliono includere.

I lavori di ristrutturazione dell’immobile, eretto all’epoca per fini diplomatici e oggi destinato agli studenti, ma non solo, anche ai viaggiatori e ai business man, sono già iniziati e termineranno, secondo le previsioni, a fine luglio 2017, per rendere la struttura operativa a partire da settembre.

La politica del gruppo olandese è quella di "non stravolgere la natura architettonica degli immobili". Una buona politica, anche se in Italia la Soprintendenza dovrebbe avere ancora un ruolo a tal proposito.
"Lo stabile manterrà la sua facciata ottocentesca e accoglierà al suo interno spazi più contemporanei che faranno da cornice alle stanze, agli appartamenti per studenti, ad una biblioteca, al bar, ad aree di co-working e alla palestra" fanno sapere i nuovi proprietari dell'ex Palazzo del Sonno.

Ha affermato il sindaco Dario Nardella “Siamo contenti che il progetto stia entrando nel vivo e che tra un anno potremo inaugurare i nuovi spazi di questo storico palazzo con questa idea innovativa, mai sperimentata prima in Italia. Uno dei principali obiettivi della nostra amministrazione è infatti quello di riempire di contenuti e funzioni innovative i troppi contenitori vuoti in città, e The Student Hotel percorre proprio questa strada. Il nuovo regolamento urbanistico, che ha fornito regole certe agli investitori, si sta rivelando uno strumento di attrazione e l’auspicio è che altri gruppi esteri seguano l’esempio della società olandese. Crediamo fermamente inoltre che Firenze debba essere una capitale europea dell’alta formazione e con The Student Hotel creiamo una città sempre più accogliente verso gli studenti”.

Forse a proposito della "Capitale europea dell'alta formazione" sul tetto dell’edificio sorgerà anche una piscina destinata agli ospiti, mentre il cortile, ad oggi sconosciuto alla comunità, accoglierà una piazza aperta al pubblico con bar e ristorante.
Saranno messe, inoltre, a disposizione dei cittadini e dei residenti in albergo 400 biciclette firmate Van Moof da noleggiare per permettere alle persone di "muoversi agevolmente e rapidamente in città". I ciclisti apprezzeranno la visione positiva del traffico locale da parte del gruppo olandese.

"Oltre a voler essere un incubatore di start-up, ovvero un luogo in cui gli studenti si incontrano con gli uomini di affari e danno vita a nuove iniziative, The Student Hotel è, anche, un motore che rivitalizza e rigenera le aree cittadine in cui si insedia, creando posti di lavoro e nuova occupazione. Inoltre, grazie alla sua caratteristica di essere un progetto giovane, dinamico, creativo e di design, The Student Hotel ha l’ambizione di diventare un punto di riferimento in città per progetti legati alla cultura, al sociale e al mondo giovanile.
Sarà una piazza pubblica, aperta al quartiere che lo ospita e ai suoi abitanti, un luogo in cui le persone sono libere di usufruire i servizi dell’albergo, dal wi-fi gratuito al bar/ristorante, e di unirsi agli ospiti della struttura".

Il progetto di Firenze sarà la prima struttura ufficialmente aperta in Italia dalla società olandese, la seconda ad inaugurare sarà Bologna nel 2018. Il gruppo sta lavorando per portare il suo nuovo concetto in diverse città e cerca immobili a Roma, Milano, Torino e Venezia.

Il futuro è di chi ha idee e le può realizzare. Per investire occorre che oltre il progetto vi sia un ricavo. Un aspetto che ha attecchito poco in una città che spera ancora in uno Stadio municipalizzato e si stupisce di obiettivi economici più o meno dichiarati.
 
Benvenuti agli amici olandesi
, speriamo che Firenze rispetti l'attestato di fiducia e sappia confermare le rosee aspettative.

Antonio Lenoci