Rubrica — LifeStyle

A Firenze torna la Biennale delle meraviglie

Dal 23 settembre al primo ottobre 2017 sarà visibile la 30° Biennale Internazionale dell'Antiquariato


A Palazzo Vecchio è stata appena presentata la 30esima Biennale Internazionale dell’Antiquariato alla presenzadi Dario NardellaSindaco di Firenze, Fabrizio Moretti, Segretario Generale BIAF, Italo Carli, Direttore Generale AXA Art Italia e Donatella Carmi, Vice Presidente Fondazione CR Firenze.

Il 23 settembre prossimo la Biennale Internazionale dell’Antiquariato di Firenze  aprirà profondamente rinnovata, nel suo allestimento espositivo, che ha visto l’intervento di Matteo Corvino, interior designer e wedding planner veneziano, in un restyling totale degli spazi della sede storica di Palazzo Corsini.

La reinterpretazione dello spazio in una dimensione seicentesca si addice allo stile barocco del palazzo, ma non manca una ricerca più attuale soprattutto in stretto rapporto tra l’architettura e la luce. Per questo è stato progettato un soffitto in vetro che inonda di una luce sofisticata le circa ottanta gallerie italiane e straniere, presenti in questa edizione, con oltre 3000 opere. 

I lavori sono da tempo iniziati sotto la direzione di Fabrizio Moretti che cura la disposizione e le scenografie di questa kermesse, polo di attrazione di estimatori e collezionisti a livello mondiale.

Tra le sorprese che attendono i visitatori sono i nuovi confini temporali che tracciano la definizione delle opere antiche presenti, delimitata fino agli anni Ottanta del secolo breve. Fabrizio Moretti, Segretario Generale BIAF conferma: “L’edizione 2017 amplia i suoi confini temporali fino a comprendere gli Ottanta del Novecento: una scelta perfettamente in linea con la tendenza evidente in tutte le maggiori manifestazioni del settore a livello internazionale e che intende favorire un collezionismo che sappia far dialogare opere di epoca anche diversissima, dall’archeologia al contemporaneo, passando per tutti i grandi momenti della storia dell’arte universale”.

La città di Firenze sarà coinvolta in una serie di iniziative ed eventi per accogliere i visitatori e circondarli di un’atmosfera sorprendente e indimenticabile.

Uno degli eventi è costituito dalla mostra, che si terrà a Palazzo Corsini, dei tesori artistici della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, in occasione dell’anniversario dei 25 anni di attività dal titolo “Un incontro tra tardo gotico e contemporaneità: Pietro di Chellino e Pietro Annigoni”.

In collaborazione con Palazzo Strozzi è previsto uno sconto speciale per chi, in visita alla Biennale, decide di vedere “Il Cinquecento a Firenze. Tra Michelangelo, Pontormo e Giambologna”.

Sarà presente anche l’arte contemporanea con un progetto artistico che ha coinvolto lo svizzero Urs Fischer.

Le opere presenti nel seicentesco palazzo sono davvero di grande pregio e alcune anticipazioni permettono già di delineare l’alta qualità e la grande raffinatezza di questa edizione. 

Biennale Internazionale dell’Antiquariato di Firenze

Palazzo Corsini

23 settembre – 1 ottobre 2017 

LifeStyle — rubrica a cura di Cecilia Chiavistelli

Cecilia Chiavistelli

Cecilia Chiavistelli — Giornalista, ha lavorato al Nuovo Corriere Fiorentino e Testate on line. Da anni si occupa di immagine e comunicazione per varie aziende con particolare attenzione al settore interior design. Nata a Poggibonsi (SI), ha studiato grafica a Palazzo Spinelli. Per inviare le vostre domande o per richiedere consulenze di interior design potete scrivere a: lifestyle@nove.firenze.it

E-mail: lifestyle@nove.firenze.it