50° dell'Alluvione: il Comune cerca i vigili in servizio nel 1966

Mostra fotografica sull'alluvione a Palazzo Malaspina di Tavarnelle Val di Pesa. Venerdì 21 ottobre un seminario sull'Assetto idrogeologico


FIRENZE– Cercasi vigili urbani. Non vigili qualunque ma quelli che erano in servizio il 4 novembre 1966, e nei giorni successivi, per consegnare loro un premio. La cerimonia, promossa dall'Amministrazione comunale e dall'Associazione Firenze Promuove, è in programma sabato 22 ottobre. Per rispondere all’appello basta chiamare lo 055/3283221 o il numero verde 800 335 588 attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 o il 328/8785360 a cui può essere inviato anche un sms. “Vogliamo ricordare l’operato dei nostri vigili urbani che non esitarono, fin dalle prime ore, a salire sui natanti della Marina Militare per distribuire pane e latte alle persone bloccate nelle abitazioni – dichiara l'assessore alla sicurezza urbana e Polizia Municipale Federico Gianassi -. Un impegno che fu riconosciuto anche con l'assegnazione alla Polizia Municipale fiorentina della Medaglia d’Oro al Valor Civile. Ad oggi ne abbiamo rintracciati solo 6. Questo invito è esteso anche ai parenti dei vigili non più in vita perché intervengano alla cerimonia”. “Di quanto fece il Corpo dei vigili urbani di Firenze durante l’alluvione non esiste un dossier – spiega il Presidente di Firenze Promuove Franco Mariani, autore, con Mattia Lattanzi, del libro “Firenze 1966-L’Alluvione” - né abbiamo trovato alcuna segnalazione o menzione di interventi della Polizia Municipale negli atti ufficiali presso la Prefettura. Eppure, attraverso le testimonianze dirette, abbiamo potuto ricostruire alcuni degli episodi, anche eroici, che li hanno visti protagonisti. Con questo appello ci auguriamo di ritrovare questi uomini”. L'appuntamento con l'evento, che rientra nel programma delle cerimonie ufficiali del 50° dell'alluvione, è quindi sabato 22 ottobre presso la Sala Firenze Capitale a Palazzo Vecchio alle 10.30. Saranno presenti, tra gli altri, l'assessore Gianassi, il comandante Marco Andrea Seniga e il presidente dell'Associazione Firenze Promuove Mariani.

Storie, fatti e persone nella mostra fotografica che ripercorre alcuni dei momenti più drammatici dell'alluvione che devastò e cambiò il volto di Firenze il 4 novembre del 1966. “L'alluvione e non solo...” di Roberto Germogli è l'iniziativa che Palazzo Malaspina, nel cuore di San Donato in Poggio (frazione del Comune di Tavarnelle Val di Pesa), ospiterà fino al 27 novembre 2016. La Pro Loco di San Donato in Poggio e l'Unione comunale del Chianti Fiorentino organizzano un evento espositivo dedicato all'anniversario dei 50 anni dalla tragedia dell'alluvione. La mostra apre i battenti sabato 15 alle ore 17.30 alla presenza del sindaco di Tavarnelle David Baroncelli, del presidente dell'Unione comunale del Chianti Fiorentino Giacomo Trentanovi e del presidente della Pro Loco di San Donato Tamara Galletti. L’autore, Roberto Germogli, è nato a Firenze il 14 febbraio 1941. Fotografo e giornalista pubblicista, collabora con diversi settimanali e periodici e, dal 1958, con il quotidiano La Nazione. Ha documentato attraverso le sue immagini i più importanti fatti di cronaca dagli anni sessanta ad oggi. Titolare, insieme al figlio Riccardo, dell’Agenzia Fotocronache di Firenze, nel 2003 è stato insignito del premio Firenze «Fiorino d’Oro» per la fotografia. Ha pubblicato i volumi Nella terra del Tufo (2002), Omaggio a Sorano (2003), Le vie cave (2005), La terra degli Etruschi (2006), Sorano (2006). Orario di apertura della mostra: nel mese di tutti i giorni tranne il mercoledì ore 9:30-12:30 e 16-19, nel mese di novembre venerdì ore 16 - 19 sabato 9:30 - 12:30 e 16- 19 domenica 9:30 - 12:30 e 16 - 19.

"Progettare l'assetto idrogeologico" è il titolo del seminario che Italiasicura, struttura della Presidenza del Consiglio dei Ministri, organizza con al Regione Toscana e il Ministero dell'ambiente per approfondire e confrontarsi sulle Linee guida per le attività di programmazione e progettazione degli interventi per il contrasto dei rischio idrogeologico. Il seminario si svolgerà venerdì 21 ottobre dalle ore 9 alle ore 18 presso l'Auditorium Monte dei Paschi, in Via Panciatichi, 85 a Firenze. Ad aprire i lavori sarà l'assessore regionale all'ambiente Federica Fratoni, insieme al ministro dell'ambiente Gian Luca Galletti. La giornata sarà articolata in tre sessioni, la prima sulla presentazione delle Linee guida, la seconda dopo la pausa pranzo sui temi rilevanti quali la resilienza, i modelli di previsioni meteo, la dinamica fluviale, il sistema di Protezione civile. La terza, dalle 15.30, sarà dedicata alle riflessioni sulle progettazioni. Concluderà un dibattito.

Redazione Nove da Firenze